Quotidiani locali

Olimpiadi di Italiano, in finale due alunni del Classico Repetti di Carrara

Sono gli unici rappresentanti della provincia (cinque in tutto i toscani qualificati) Redi gareggerà nella categoria junior, Bacigalupi (terza finale) tra i senior

CARRARA. Due alunni del Liceo Classico “Emanuele Repetti” sono riusciti a conquistare la qualificazione alla finalissima delle Olimpiadi di Italiano 2017/2018, in programma a Firenze il 27 marzo: Matteo Redi, 15 anni, della classe V A ginnasio, nella Categoria Junior, e Davide Bacigalupi, 17 anni, della classe II A liceo, nella Categoria Senior (la competizione è suddivisa in Junior, studenti del biennio, e Senior, del triennio). Un record, quello di gareggiare per tutte e due le categorie nella finalissima, che il Repetti raggiunge per la seconda volta consecutiva: nell’edizione 2016/2017 a qualificarsi furono Giada Bernabé e Davide Bacigalupi. Una conferma inoltre per quest’ultimo, che centra per la terza volta consecutiva la finalissima: nell’edizione 2015/2016 arrivò a un soffio dal podio classificandosi 6° assoluto tra gli studenti del biennio nella finale nazionale a Roma, in quella di Torino ad aprile 2017 si classificò 15° assoluto. E nel caso di Davide vien proprio da dire: non c’è due senza tre.

In dettaglio Matteo e Davide nelle classifiche nazionali, grazie al risultato della semifinale disputata a Pistoia il 27 febbraio scorso, sono indicati il primo come finalista per regione, il secondo come finalista assoluto; si trovano rispettivamente in classifica generale al quattordicesimo posto Junior e al sesto posto della Top 10 Senior; unici studenti della provincia di Massa-Carrara ad aver conquistato la finalissima, rappresenteranno la Toscana insieme ad uno studente del “Carducci” di Viareggio e a due studentesse, una del “Galileo” di Firenze e una del “Copernico” di Prato.

Gli organizzatori infatti hanno così distribuito il diritto di partecipare alla finale per ciascuna delle due categorie: innanzitutto i primi dieci in assoluto, poi i finalisti di area dei Licei, degli Istituti Tecnici, degli Istituti Professionali (tre per ogni area, quindi altri nove finalisti), poi i “migliori per regione” oltre a due rappresentanti delle scuole italiane all’estero, perché ciascuna delle venti regioni italiane e ciascuno degli indirizzi di studio abbia un proprio rappresentante; 41 dunque saranno i finalisti Junior e 41 i finalisti Senior. Solo 82 studenti sul totale di 60.275 partecipanti di quest’anno, provenienti da ben 1.158 scuole.

Appuntamento a fine marzo quindi per i due portacolori del “Repetti” alle Olimpiadi di Italiano: Matteo si presenta ai “blocchi di partenza” con un punteggio di 37.56250 su 44.5 (per il primo classificato, Davide Lucia di Chieri, i punti sono 40.87500); Davide ha ottenuto un punteggio di 46.05000 su 48 (il primo classificato, Salvatore Manfredi D’Angelo di Caserta, ne ha 47.30000). Chissà che i due alunni del “Repetti” non riescano a risalire altre posizioni; in ogni caso, già questi piazzamenti nelle semifinali sono due risultati di assoluto valore e prestigio.

Ricordiamo che le Olimpiadi di Italiano sono giunte all’ottava edizione: la competizione è indetta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e inserita nel Programma annuale di valorizzazione delle eccellenze, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Le Olimpiadi - sottolinea il Ministero – “vogliono rafforzare nelle scuole lo studio della lingua italiana e sollecitare gli studenti a migliorare la padronanza della propria

lingua”. La finale si svolgerà dal 26 al 28 marzo, a Firenze, nell’ambito della più ampia iniziativa delle “Giornate della Lingua Italiana” che il Ministero dell’Istruzione organizza per celebrare gli anniversari della lingua e della letteratura italiana.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro