Quotidiani locali

«Un asilo nido e 35 abitazioni tra il rumore delle segherie»

Luca Corsi, residente in via Galvani, ha sollevato il problema di fronte al difensore civico regionale Il cittadino evidenzia anche alcune criticità del regolamento urbanistico per l’area ex Mattatoio

di Manuela D’Angelo
MASSA. Ancora problemi per il Regolamento Urbanistico. A denunciarli è un cittadino, attraverso diversi esposti, video inviati alla Polizia Municipale, e l’intervento finale del difensore civico regionale che si sta occupando del caso. Il primo esposto, firmato dal signor Luca Corsi, residente di via Galvani, è dell’agosto 2016. Nell’esposto Corsi chiede delucidazioni su un laboratorio artigianale che lui sospetta sia diventato una vera e propria segheria. A conferma della trasformazione - spiega Corsi - ci sarebbero due grandi telai per la segagione del marmo a lavoro dalla mattina alle 5 fino alla sera alle 22. «Un rumore infernale - racconta Luca Corsi- ed una attività incessante che non può convivere con l’abitato presente tra via Galvani e via Zecca, dove risiedono decine di famiglie».

Il primo esposto non sortisce risultati, il secondo, di alcuni mesi successivo, inviato anche alle forze dell’ordine, ottiene l’intervento di un maresciallo dei Carabinieri: «Parlai personalmente con lui - dice Corsi- e concordammo un lasso di tempo entro cui effettuare rilievi sonori. Ma quando arrivarono i controlli, le macchine, casualmente, erano spente. Quella mattina non avevano neanche iniziato a lavorare e per tutto il giorno non volò una mosca, per poi riprendere tranquillamente il giorno successivo. Mi misi a studiare tutte le norme nazionali, regionali e comunali che regolano l’inquinamento e la classificazione acustica - continua Corsi - perché, tra le altre cose, mi pareva strano che il nuovo regolamento urbanistico permettesse, sempre in via Galvani, la convivenza di un asilo nido (La mongolfiera ndr) e altre 35 residenze Erp (in via di realizzazione ndr), in un’area di classe acustica 5, dove insistono segherie e una carrozzeria». L’area di cui parla Corsi è quella del Mattatoio, dove il vecchio Piuss aveva previsto la realizzazione dell’asilo e del complesso di case popolari. Una pianificazione poi rientrata nell’adozione del Regolamento nonostante nell’area - questo il dubbio sollevato da Corsi - si trovino attività in classe acustica 5. Il signor Corsi è stato ricevuto dal sindaco Alessandro Volpi, dai dirigenti e dai progettisti del regolamento a fine marzo 2017: «Evidentemente - racconta- i problemi che ponevo creavano preoccupazione, poiché il nuovo Regolamento aveva, e ha, un vizio di forma nell’area dell’ex Mattatoio. Esposi con chiarezza lo stato dell’arte in via Galvani... il sindaco mi disse che se ne sarebbe fatto carico». Tecnicamente, la soluzione secondo i dirigenti stava nella variante al piano di classificazione acustica, che avrebbe dovuto accompagnare il nuovo regolamento e, tra le altre cose, modificare la classe acustica di una parte di via Galvani, senza superare però il problema della convivenza tra asilo, abitazioni e segherie che, nelle intenzioni dell’amministrazione precedente, quella di Roberto Pucci si dovevano spostare da lì. Un accordo che non fu mai trovato. Non avendo più avuto alcun riscontro dall’amministrazione, il signor Corsi si è rivolto al difensore civico della Regione Toscana: «Stiamo ottenendo svariati documenti- conclude Corsi- Ho personalmente chiesto il commissariamento dell’atto riguardante la variante della classificazione acustica della città, una variante che avrebbe dovuto essere fatta al momento dell’inserimento dell’asilo nido nella pianificazione all’ex Mattatoio.

Il difensore civico regionale vigilerà l’iter dell’atto». La variante è stata redatta dagli uffici comunali, è arrivata in giunta il 29 gennaio, ma non è ancora passata in commissione Ambiente e Urbanistica. I contenuti della variante, quindi, al momento non sono ancora pubblici.

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro