Quotidiani locali

Vai alla pagina su Toscana economia
Quattro progetti e 35 nuovi posti di lavoro

Quattro progetti e 35 nuovi posti di lavoro

Al vaglio le proposte per il rilancio dell’economia, proposte dall’accordo di programma

MASSA. La Regione è incoraggiante perché assicura che il percorso del protocollo d’intesa che dovrebbe garantire una boccata di ossigeno all’economia apuana, avviato a maggio del 2015, è a buon punto. Buon punto anche per i lavori sul reticolo idraulico. Almeno così emerge dalla riunione periodica organizzata ieri a Firenze per focalizzare le attività messe in campo con il presidente della Regione, gli assessori regionali allo sviluppo economico e all’ambiente, il consigliere del presidente per il lavoro, i Comuni di Carrara e Massa, la Provincia di Massa-Carrara, la Camera di Commercio di Massa, Carrara e Livorno e l’Autorità del sistema portuale del mar Ligure orientale.

Per quanto riguarda l’accordo di programma firmato il 9 novembre scorso tra Ministero dello sviluppo economico, Regione e Invitalia a sostegno dell’area di crisi non complessa di Massa-Carrara, che mette a disposizione 10,4 milioni di euro per le misure della legge 181, di cui 5 milioni regionali, in questo momento Invitalia (nel ruolo di società di scouting) sta procedendo all’istruttoria delle domande pervenute. I quattro progetti presentati riguardano investimenti per un totale di 17,8 milioni di euro, un contributo richiesto di 12 milioni per un totale di 35 posti di lavoro. Se alla fine dell’istruttoria emergessero risorse residue potrà essere aperto un nuovo bando.

È stata data inoltre informazione che sugli ulteriori 10 milioni regionali destinati al sostegno alle imprese nell’area apuana, si procederà ad una modifica delle misure previste, aumentando gli stanziamenti a favore dei protocolli di insediamento, mantenendo le misure per il sostegno alla creazione d’impresa e i prestiti per le imprese.

Durante l’incontro fiorentino è stato anche fatto il punto sulle infrastrutture: per i collegamenti ferroviari del porto di Carrara - spiega la Regione - la gara da parte dell’Autorità portuale per la tratta di competenza è stata avviata ed è in corso l’aggiudicazione definitiva. Rfi procederà invece attraverso contratti aperti e quindi in pratica con aggiudicazione già effettuata. I lavori dovrebbero terminare entro il primo semestre del 2019.

Il presidente della Regione ha sottolineato inoltre l’urgenza di arrivare in tempi brevi alla riforma del Consorzio zona industriale, alla quale si sta lavorando, e alla definizione del protocollo con Syndial per la messa in disponibilità di aree industriali per nuovi insediamenti.

Sono stati inoltre riconfermati per il 2018 gli incentivi per le assunzioni nell’area di Massa-Carrara.

Per la pianificazione del Porto, il 9 gennaio si sono svolte riunioni presso l’assessorato ai trasporti insieme all’Autorità di sistema portuale. Nella seduta di giunta del 27 dicembre scorso è stata posta all’ordine del giorno una delibera concernente l’approvazione dello schema di accordo per la realizzazione del porto di Marina di Carrara, incluso nel Sistema portuale del mar ligure orientale.

È stato fatto il punto anche sulle bonifiche, dopo la firma della convenzione attuativa dell’accordo integrativo 2016, a partire dal 28 aprile 2017 Sogesid ha provveduto a definire i gruppi di lavoro sui vari interventi. Sono state individuate le due ditte per l’affidamento della progettazione degli interventi nelle aree Tinelli e Colonia Torino e delle indagini di aggiornamento della caratterizzazione della falda.

In tema di difesa del suolo, sul fiume Frigido - prosegue la Regione - il progetto preliminare ha completato la valutazione di impatto ambientale ed è stato approvato il 21 dicembre scorso. Sul torrente Ricortola, è stato approvato il progetto definitivo il 21 dicembre scorso. Sul fosso Lavello
il 20 dicembre sono stati consegnati i lavori di dragaggio finanziati dal documento operativo regionale. Per il Canal Magro, entro il 31 gennaio, sarà approvato il progetto esecutivo e saranno avviate le procedure di gara per la realizzazione della cassa d'espansione di valle.



TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik