Quotidiani locali

Costantino (Nca): e ora vogliamo la Carrarese in serie B

La nuova avventura di co-sponsor degli azzurri: abbonamenti gratis a tutti i dipendenti del cantiere

CARRARA. Vogliamo la Carrarese in serie B: questo è l'augurio con cui il presidente dei Nuovi Cantieri Apuania, Giovanni Costantino, ha “varato” la nuova partnership con la Carrarese Calcio. Nca diventa il nuovo “co-Sponsor” della società di piazza Vittorio Veneto e già dalla prossima uscita contro il Livorno il nome dell'azienda apparirà come retro-sponsor sulle maglie ufficiali azzurre. Alla conferenza stampa, che si è svolta ieri pomeriggio presso i locali della sede di Nca a Marina di Carrara, hanno partecipato il padrone di casa Giovanni Costantino, affiancato dal vice-presidente Giuseppe Taranto e da Filippo Menchelli, direttore ufficio acquisti. In rappresentanza della Carrarese il presidente Fabio Oppicelli, il direttore generale Gianluca Berti e i calciatori Marco Marchionni, Claudio Coralli e Francesco Tavano che hanno posato con le nuove maglie.
Costantino: e ora la serie B. Rivolgendosi direttamente ad Oppicelli, Giovanni Costantino ha spiegato: « In quello che voi avete fatto per la squadra, abbiamo intravisto passione e quindi abbiamo chiesto di poter, insieme a voi, partecipare a questa generale partita e supportarla con le energie che possiamo dare. Il nostro supporto continuerà nel tempo. Ovviamente vogliamo stimolare sempre più la passione e l'entusiasmo. Per vincere nella vita non è necessario avere soldi, ma invece sono necessari, insieme ad una quantità giusta di danaro, altri elementi: la strategia, l'energia, la passione e la motivazione. Con questi ingredienti si raggiungono risultati inimmaginabili. Ci piacerebbe vedere questa squadra meritarsi la serie B. Bisogna spingere questa energia. Come ho detto qualche giorno fa, quando ci siamo conosciuti: uniamo delle forze e vogliamo la Carrarese in Serie B. Questo è l'augurio che tutti insieme ci possiamo dare».
Quindi oltre alla stagione 2017-18 il presidente Costantino si è detto pronto a supportare la Carrarese anche per il prossimo campionato, con l'augurio che, unendo le forze, la società apuana possa raggiungere quel sogno chiamato Serie B.
Oppicelli: una nuova sfida. «Siamo contenti di annunciare questa nuova e importante partnership - ha dichiarao il presidente Oppicelli - Teniamo particolarmente a questa collaborazione e siamo onorati che i vertici di Nuovi Cantieri Apuania abbiano creduto in noi e sposato il progetto sportivo e sociale che portiamo avanti. Annoverare fra i nostri sponsor, precisamente come “co-Sponsor”, società del calibro di Nca è sicuramente motivo di orgoglio e siamo sicuri che si rivelerà una collaborazione proficua per entrambe le realtà, augurandoci che possa essere duratura nel tempo». «Sulla maglia ci sarà Nca». Costantino ha spiegato com'è nata la decisione di utilizzare il marchio Nca: «Italian Sea Group è conosciuto a livello mondiale, ma Nca è maggiormente riconosciuto nel territorio. Nca è un marchio storico di un'azienda storica. Con questa scelta vogliamo dare un segnale forte, chiaro ed intenso di appartenenza al territorio, il desiderio di supportare il territorio. Lo stiamo facendo con l'azienda, riconosciuta in tutto il mondo, che ha sede a Carrara. Questa è una punta d'orgoglio per noi, ma credo anche per i carraresi. In rispetto del territorio che ci ha accolto, abbiamo voluto tener fede al brand storico della città, ovvero Nca». Costantino ha, invece, negato la possibilità di un futuro ingresso nella Carrarese con l'acquisizione di quote: «Siamo impegnati in tantissimi fronti e dove siamo coinvolti abbiamo bisogno di sentirci partecipi e lavorare accanto. In questo periodo siamo talmente presi da migliaia di attività che questo lusso di tempo non possiamo permettercelo. Credo che possiamo essere più funzionali, supportando a latere».
Abbonamenti per i dipendenti. Il patron di Nca ha i annunciato la volontà di acquistare gli abbonamenti per tutti i dipendenti di Nca appassionati di calcio e tifosi della Carrarese. «Noi abbiamo iniziato questa avventura sul territorio otto anni fa. Oggi siamo riconosciuti come cantiere di riferimento mondiale. Non c'è un ricco al mondo che debba comprare

uno yacht che non passi da noi».
Azzurri invitati a un varo da 85 milioni. La Carrarese è stata invitata a partecipare al varo del mega yacht da 75 metri del prossimo 15 dicembre. Una nave straordinaria di altissima tecnologia per un cliente inglese dal costo di 85 milioni di euro.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista