Quotidiani locali

Incendio all'ex Paretra, indagato l’ex marito

Carrara, l’iscrizione nel registro serve per compiere alcuni esami irripetibili

CARRARA. Aperto un fascicolo per incendio doloso per il rogo di via Beccheria. E c’è un nome, quello dell’ex marito di Stefania Guarracino, la donna assegnataria dell’immobile devastato dalle fiamme. Tante le voci che dicevano che era lui il responsabile e siccome il rapporto dei pompieri ha confermato che il fuoco è stato appiccato da qualcuno - tre i punti di innesco trovati - il commissariato di polizia, titolare dell’indagine, cerca di trovare conferme a quello che dicono i testimoni. Anche perché la donna in passato aveva presentato delle denunce per stalking contro l’uomo dal quale si è separata. Lui a quanto pare non voleva che la loro storia finisse così. L’iscrizione nel registro degli indagati permetterà di compiere degli esami irripetibili e il sospettato potrà difendersi. Per questo è stato deciso di non far partire l’indagine contro ignoti. In questa fase poi si valuterà anche la pericolosità del gesto del piromane: ha acceso il rogo di notte (erano le 4), l’abitazione presa di mira era al primo piano. Se uno dei condomini non si fosse accorto di quello che stava succedendo e non avesse dato l’allarme le conseguenze potevano essere tragiche. E c’erano tanti bambini in quel palazzo.

La notte dell’incendio insieme ai vigili del fuoco però c’era anche la polizia scientifica, allertata dagli stessi pompieri che si erano accorti immediatamente che quel rogo aveva una matrice dolosa. I molteplici punti di innesco non avevano lasciato dubbi alle forze dell’ordine: qualcuno in via Beccheria ha volutamente appiccato le fiamme. E per gli inquirenti potrebbe essere stato l’ex marito. Da capire da dove è passato, anche se a quanto pare da una finestra sul retro: l’immobile devastato è al primo piano ed è facilmente raggiungibile grazie a un ponteggio che è stato messo per effettuare una ristrutturazione nella palazzina. Insomma, bisogna trovare le tracce del
suo passaggio.

In questi giorni il commissario Corrado Mattana sentirà un po’ di persone. Dopo il rapporto dei vigili del fuoco l’indagine è partita. E sembra procedere velocemente, come aveva chiesto l’assessore al servizi sociali Anna Galleni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie