Quotidiani locali

Aulla

Furto alla Cassa di Aulla, bottino da 9mila euro

Ladri in azione nella notte alla filiale lunigianese della Crc di Carrara (Carige) Nella notte a tempo di record è stata sottratta la cassa a tempo agli sportelli

AULLA. Furto con scasso alla filiale aullese della Cassa di Risparmio di Carrara (gruppo Banca Carige) in via Resistenza. È stata sottratta la cassa a tempo agli sportelli, con circa 9mila euro al suo interno. Protetti dalle tenebre, i ladri, che avevano il volto travisato, hanno potuto agire indisturbati e velocissimi nelle primissime ore della mattinata di ieri, attorno alle ore 4,30. Ed è stata la grande rapidità a garantire, per ora, l’impunità ai ladri, visto che il sistema di allarme si azionava immediatamente, avvisando le Forze dell’Ordine. Infatti, i Carabinieri del nucleo radiomobile della stazione di Aulla e Pontremoli sono subito intervenuti, ma non è stato possibile sventare il furto, anche se gli uomini in divisa dell’Arma hanno ottimi elementi in mano per risalire all’identità dei malviventi, a partire dai filmati del circuito di video sorveglianza della filiale bancaria. Ieri mattina si era anche sparsa la voce della cattura di due persone, ma queste sarebbero state rilasciate in quanto non avrebbero preso parte al colpo. Bocche cucite sull’episodio, invece, da parte di chi lavora alla Cassa di Risparmio di Carrara, che ha avuto disposizioni dall’alto di non rilasciare dichiarazioni. Un episodio che sicuramente rinfocolerà le polemiche fra la cittadinanza sulla questione sicurezza ad Aulla, anche alla luce di quello che ha detto, la scorsa settimana, il prefetto della Provincia di Massa Carrara, Enrico Ricci, ovvero che i reati che creano maggiore allarme sociale nella popolazione, soprattutto i furti nelle abitazioni, sono in calo del 7% ad Aulla nel raffronto fra il secondo semestre del 2016 e il primo semestre del 2017. Ricci aveva fornito questo dato oggettivo al termine della riunione del comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico, che il sindaco Roberto Valettini aveva voluto si riunisse ad Aulla. E ora vi è da registrare questo episodio, un ulteriore tassello che va a corroborare la percezione di insicurezza che si taglia a fette per le strade aullesi in questi
ultimi giorni. A questo episodio, poi, vanno aggiunto il furto di pochi giorni fa al Dema Store di viale Lunigiana, in stato di fallimento e i cui beni al suo interno sono stati posti sotto sigillo dalla sezione fallimentare del Tribunale di Massa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista