Quotidiani locali

Premio Alpi Apuane ecco i vincitori e i riconoscimenti

Selezionati dalla giuria tecnica i cinque finalisti del “Lippi”che verranno votati dai giurati popolari

MASSA CARRARA. Coniugare tradizione e innovazione è quello che contraddistingue il Premio Internazionale di Poesia Alpi Apuane. Conservare il patrimonio culturale delle sue radici e percorrere nuove strade per divulgare e valorizzare la poesia, sia a livello locale che nazionale ed internazionale, sono gli obiettivi che si propongono di raggiungere gli organizzatori e i membri della giuria di questo prestigioso Premio, promosso dall'U.S.Culturale Antona e giunto felicemente alla sua XXXIV edizione. La premiazione domenica 4 settembre alle 16 in municipio.

Per la prima volta quest'anno sarà una giuria popolare che sceglierà il vincitore della sezione del Premio più ambito ( 1.000,00 Euro e trofeo in marmo della Nike di Samotracia, antico simbolo della vittoria) tra i 5 poeti finalisti selezionati dalla giuria tecnica di grande prestigio, presieduta dal Prof. Umberto Piersanti, uno dei nomi più illustri della poesia contemporanea. Un modo per aprire il Premio Letterario alla società civile sensibile alla poesia, un modo per coinvolgere gli studenti dell'ultimo anno delle Superiori, infatti cinque di loro ne faranno parte. Ma è la sezione "Voci d'Europa", riservata alla poesia europea tradotta in lingua italiana, che si conferma anche in questa edizione come sezione d'oro di questo Premio. Anche quest'anno sono pervenuti numerosi i libri di poesie di famosi poeti tradotti: 5 dalla Russia, 4 dalla Romania, ma anche dalla Francia, dalla Danimarca, dalla Finlandia, dall' Irlanda, dalla Polonia, dall'Inghilterra, dalla Svezia e dalla Lettonia. Particolarmente pregevole è la traduzione in esperanto del Prof. Giovanni Peterlongo de "La Divina Commedia" di Dante Alighieri, con le splendide illustrazioni di Sandro Botticelli, opera inviata dalla Federazione Esperantista Italiana con sede a Milano. Ma ecco i vincitori delle 3 sezioni in cui è articolato il Premio, scelti dalla giuria dopo un'attenta lettura ed un'ampia ed approfondita discussione:

Sezione A - Premio "Stefania Lippi"- Questi i cinque poeti finalisti, scelti dalla giuria tecnica, che saranno presenti alla cerimonia di premiazione e che, votati dalla giuria popolare, si contenderanno il1° premio: Antonella Sbuelz di Udine, Davide Mascioli di Urbino, Cinzia Demi di Bologna, Domenico Lombardi di Pietrasanta e Daniela Raimondi di Saltrio- Varese.

La giuria ha assegnato inoltre il Premio Speciale della giuria a Roberto Benatti di Massa ed il diploma d'onore a: Ruxandra Costantinescu, romena residente a Pisa, Enrica Mariani di Parma, Rolando Alberti di Massa, Ernesta Galgano di Genova, Marco Righetti di Parma e Stefano Peressini di Carrara. Segnalazione d'onore a: Gennaro de Falco di Milano, Silvia Martufi di Roma, Silvana Bovis Colombini di Massa, Marina Cavanna di San Carlo Canavese- Torino, Stefano Bessi Carloni di Massa, Fiorella Baldinotti di Firenze, Maria Eugenia Lenzi di Massa e Monica Petroni di Pistoia.

Sezione B- Premio "Voci d'Europa" riservata ai traduttori: 1° premio ex aequo-( € 500,00 e soggiorno per il traduttore o l'editore) a Marco Fazzini, traduttore di "Loving" di Douglas Livinstone, Amos Edizioni e Marco Sabbatini traduttore di "Concerto a richiesta e altre poesie" di Victor Krivulin, Passigli Poesia Editore.

2° Stefano Garzonio, traduttore di "Grani di felicità"di Larisa Miller, Transeuropa Edizioni.

3° Maria Cristina Lombardi, traduttrice di "Sulla ricchezza dei mondi abitati" di Lars Gustafsson, Crocetti Editore.

4° Roberto Merlo, traduttore di "L'apocalisse secondo Marta" di Marta Petreu, Joker Editore.

5° Magda Arhip, traduttrice di "Abbiamo tempo per tutto" di Octavian Paler, Joker Editore.

Premio Speciale della giuria alla Federazione esperantista italiana per "La Divina Commedia" di Dante Alighieri, tradotta in esperanto da Giovanni Peterlongo, con le illustrazioni di Sandro Botticelli, Edizioni SIEI- Milano.

Sezione C- Premio Parco Alpi Apuane- under 40 -1° premio ( soggiorno per il vincitore di 3 giorni in una caratteristica località del Parco delle Alpi Apuane) a Franca Mancinelli di Fano- PU. 2° Giulia Martini di Firenze, 3° Nicoletta Fazio di Lanciano - CH. 4° Luca Levati di Monza e 5° Eleonora Laquidara di Carrara. Segnalazioni d'onore a: Mattia Taccola di Massa e Gastone Cappelloni di Sant' Angelo in Vado (PU).

La giuria quest'anno ha assegnato all'unanimità il Premio "Voce delle Apuane" , al fisico di fama internazionale Guido Tonelli, nato a Casola in Lunigiana, professore di fisica all'Università di Pisa, che con il suo lavoro di ricercatore al Cern di Ginevra,

ha contribuito alla scoperta del famoso " bosone di Higgs".

Uno speciale riconoscimento sarà consegnato anche a Marino Lippi e famiglia, che da 25 anni dedicano alla figlia Stefania, scomparsa giovanissima, una sezione del Premio, non facendo mai mancare il loro prezioso sostegno.

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LA PROMOZIONE

Pubblicare un libro gratis