Quotidiani locali

Da Mattarella a Renzi, lo Stato è qui

Dal presidente al premier: una pioggia di messaggi di cordoglio ai familiari

CARRARA. Monterosso, una zona di Carrara che nemmeno la si può paragonare a un quartiere tanto è piccola, ma che, eppure, per un giorno, è diventata il centro del Paese. L’omicidio di Antonio Taibi, il maresciallo dei carabinieri freddato sulla porta di casa da un postino che si voleva vendicare per i figli ha scosso l’Italia . Centinaia di messaggi. Cordoglio certo ma anche per dire che lo Stato c’è. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha scritto al generale comandante dell’Arma per esprimere la vicinanza all’Arma e per far pervenire ai familiari «le espressioni della mia commossa partecipazione al loro cordoglio». Anche il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, chiamato il generale Tullio Del Sette, per esprimere «il profondo cordoglio e la vicinanza del governo per la morte del maresciallo».

leggi anche:

Sono
arrivate le condoglianze dall’Arma, dalla Pallavolo Massa, di cui il carabiniere era dirigente, dal primo cittadino di Carrara, Angelo Zubbani, e pure da quello di Palermo, Antonio Rini, perché Vignozzi viveva a Carrara ma era originario del palermitano e lì tornava ogni estate per le vacanze. E poi quelle del governatore Rossi, della deputata Martina Nardi, quelle dei parlamentari La Russa, Meloni e Giovanardi. E allora eccoli, alcuni dei messaggi di cordoglio.

Capo di Stato Maggiore della Difesa, il generale Claudio Graziano. «Cordoglio e affettuosa vicinanza ai familiari del militare».

Giorgia Meloni. «A nome mio e di Fratelli d'Italia desidero esprimere profondo cordoglio alla famiglia di Antonio Taibi»: lo scrive su Facebook.

Ignazio La Russa «Ancora una volta i nostri uomini in divisa, ai quali va la mia stima incondizionata, pagano un tributo molto alto per garantire la sicurezza dei cittadini».

Antonio Rini, sindaco di Palermo. «In paese tutti lo ricordano come il gigante buono».

Enrico Rossi. «Tutta la Toscana è in lutto per la morte del maresciallo Antonio Taibi. Siamo vicini alla moglie e ai due figli del carabiniere».

Martina Nardi. «È un atto vile che lascia sgomenta la città e la provincia tutta».

Pd Massa Carrara. Il partito «si stringe attorno ai familiari del carabiniere, nella consapevolezza che ogni giorno il prezioso lavoro delle nostre forze dell'ordine al servizio delle comunità sia un monito costante per tutte le istituzioni ad operare nell'interesse esclusivo dei nostri cittadini», scrivono Cesare Leri, Raffaele Parrini e Adriano Tongiani.

Italo Vullo, della Pallavolo Massa. «Perdiamo un bravo dirigente, un amico ed una magnifica persona. Ci stringiamo alla famiglia, alla moglie ed ai due figli di Antonio, uno dei quali, è un nostro atleta».

Le mogli dei carabinieri (gruppo Fb). «Ciao Antonio! Ucciso per aver una vile vendetta. Morto per aver svolto il suo dovere».

Il generale Del Sette: "Abbiamo perso un grande carabiniere" Il comandante dell'Arma commenta l'uccisione di Antonio Taibi (Video Nunzio Ciurca) L'ARTICOLO

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro