Quotidiani locali

La preside: vietare è inutile bisogna educare

«La scuola ha un compito importante. Educare, anche alle nuove tecnologie e soprattutto ai sentimenti». È il commento della preside dell’Istituto comprensivo Giorgini di Montignoso Tosca Barghini,...

«La scuola ha un compito importante. Educare, anche alle nuove tecnologie e soprattutto ai sentimenti». È il commento della preside dell’Istituto comprensivo Giorgini di Montignoso Tosca Barghini, sullo sconcertante caso della 13 enne adescata e violentata su Facebook.

«Non possiamo demonizzare il mezzo e impedirne l’uso - continua- ; se lo faccessimo, creremmo una barriera. Il primo istinto del genitore è quello di ‘mettere il lucchetto’ al pc o al tablet o telefinino, Ma se la reazione è comprensibile, bisogna anche renderci conto che, in questo modo, rendiamo il mezzo ancora più ambito perchè “proibito”. Dobbiamo semplicemente insegnargli ad usarlo nel migliore dei modi, continuando a credere che nei ragazzi di oggi ci sia ancora la voglia di far parte di una dimensione umana e non soltanto virtuale».

Così facciamo qui alla Giorgini- continua la preside - con percorsi di formazione per i ragazzi, i docenti e anche i genitori; l’approccio alle tecnologie, i rischi, i benefici della rete. E poi una nuova educazione sentimentale, così la chiamiamo noi: un insieme di insegnamenti che comprendono anche l’educazione sessuale, ma che sono più complessi e che riguardano il rapporto con gli altri in generale. Non solo un aspetto fisico, ma anche emotivo delle relazioni con gli altri».

Una satrategia educativa di cui la scuola può essere il motore, dunque, secondo la dirigente scolastica, che indica anche un altro “mezzo di contrasto” ai pericoli del web: «Mi riferisco alle lezioni tra pari, che hanno una efficacia immensa. Dopo questi corsi che facciamo fare ai ragazzi delle

ultime classi, sono loro che ne spiegano il significato ai più piccoli, in classe con i propri compagni. Educare tra pari è una delle migliori strategie adottate negli ultimi anni, per il linguaggio, la sensibilità, la capacità di interagire che si ha solo tra coetanei. Questo ci può salvare».

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista