Menu

Maxi parcheggio nell’ex parco lamiere

Alla cerimonia per la bandiera blu il sindaco striglia Bogazzi: al posto dell’hotel Mediterraneo ha lasciato solo macerie

CARRARA. Una bella festa: quella per la bandiera blu che torna a sventolare sul litorale.

Un annuncio importante: la creazione di un nuovo maxi parcheggio all’inizio della strada dei bagni, all’angolo tra via Rinchiosa e viale Colombo.

E una tirata d’orecchie all’armatore Enrico Bogazzi per l’impasse in cui versa il cantiere dell’hotel Mediterraneo. Sono stati questi i punti chiave di una mattinata che il sindaco Zubbani ha dedicato a Marina.

Maxi parcheggio nell’ex deposito lamiere. Un parcheggio di seimila metri quadrati, all’inizio della via dei bagni.

Una boccata d’ossigeno per il problema della sosta che, con l’inizio della stagione estiva, diventa uno dei maggiori problemi di Marina.

L’area con stalli per il parcheggio - gratuiti - verrà realizzata nello spazio dell’ex deposito lamiere dei Nuovi Cantieri Apuania: i tempi sono strettissimi, dovrebbe essere tutto pronto per la fine del mese.

«Abbiamo già fatto un sopralluogo con l’Autorità portuale - ha annunciato a latere della cerimonia per la bandiera blu alla Rotonda Paradiso - E la Tyg ha rinunciato alla concessione. Non solo, il dottor Costantino, di Nca, ha già avviato la demolizione delle guide di cemento che reggevano il vecchio carroponte. Questo intervento significherà non solo un’ampio sfogo per i parcheggi proprio nel cuore di Marina, ma offrirà anche una visuale nuova della zona».

Passa anche da qui, per il sindaco, una riqualificazione globale del territorio che, sull’onda dell’entusiasmo per la prestigiosa bandiera blu, deve vedere protagonisti tutti: «Con un forte impegno civile e una responsabilità sociale che deve riguardare non solo le istituzioni, ma anche gli imprenditori, i cittadini e le associazioni». «Insomma - ha ribadito Zubbani - questa bandiera blu è un riconoscimento al territorio e non deve essere consumata con la formula “tutto e subito”, adesso la sfida deve essere a mantenerla».

«È Bogazzi che fa brutta Marina». Quella dichiarazione, di alcuni anni fa, quando il progetto dell’hotel Mediterraneo a cinque stelle sembrava destinato a diventare - in tempi stretti - una bella realtà, al sindaco non è mai andata giù.

E così, proprio partendo dallo spunto della bandiera blu, Zubbani risponde per le rime all’armatore Enrico Bogazzi, patron anche dell’albergo di via Genova.

«Credo che Bogazzi si sia fatto un autogol - dice il sindaco - Ha affermato che Marina è brutta ma in realtà la parte più brutta è proprio quella del porto e del fronte porto, le “sue” zone dove non è mai stato fatto alcun intervento di decoro».

E arriva anche un attacco frontale all’armatore.

«Non si possono sbandierare grandi progetti e poi lasciare sul territorio solo le macerie - continua - Io credo che la pazienza del Comune sia stata davvero tanta: adesso non penso tanto a un’ordinanza per far cominciare i lavori nel cantiere del Mediterraneo, ma piuttosto a un richiamo al senso di responsabilità civile di un imprenditore illuminato come Enrico Bogazzi».

E infine arriva un messaggio chiaro: «La riqualificazione di Marina è partita, e proprio l’area in cui si trova il Mediterraneo è al centro di una grande opera di rivalutazione che passa dalla nuova gestione di Nca e dal progetto del water front - conclude il sindaco - Se il cantiere di via Genova rimarrà bloccato, alla scadenza della proroga per i lavori sarà necessario un cambiamento».

Nella via dei bagni ogni giovedì sera feste e mercatini. La cerimonia per la bandiera blu è stata anche l’occasione per annunciare i giovedì sera in festa della via dei

bagni: bancarelle e musica negli stabilimenti balneari con la possibilità di pedonalizzare tutta la strada (molte richieste sono già pervenute in Comune). Il tutto in attesa della grande notte blu del 25 luglio che coinvolgerà, con una maxi festa, tutta Marina.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro