Menu

premiato daniel favero

Con le sue pizze porta Carrara in giro per il mondo

CARRARA. Seppur giovanissimo ha vinto l'edizione 2012 di Giro Pizza Europa, la gara europea dei pizzaioli. Ed ora si candida a vincere anche l'edizione 2013. Disputerà la finale lunedì e martedì a...

CARRARA. Seppur giovanissimo ha vinto l'edizione 2012 di Giro Pizza Europa, la gara europea dei pizzaioli. Ed ora si candida a vincere anche l'edizione 2013. Disputerà la finale lunedì e martedì a Londra. E’ Daniel Favero, 22 anni, nipote dello storico “Ometto” dell’omonima trattoria carrarese. Le antiche tradizioni locali si sposano con la pizza. E' questo il segreto di Favero che nel 2012 ha sbaragliato la concorrenza con una pizza al lardo. «Quando disputi competizione in Europa devi portare qualcosa che nessuno ha. Ci sono 300 passaggi per fare un’ottima pizza. In pratica devi riuscire a fare un prodotto digeribile e di qualità».

Ieri mattina l'assessore alle attività produttive Fabio Traversi lo ha premiato, con un tagliapizza di marmo, a nome della città: «Usando prodotti che promuovono il territorio ha portato un po' di Carrara nel mondo».

La competizione si disputa in diverse tappe in giro per l'Europa. A Carrara la tappa è stata ospitata all'interno della Tirreno Ct. Altre tappe sono state a Parigi e in altre

capitali europee. Martedì mattina la finalissima a Londra con 80 partecipanti selezionati nelle tappe in cui accedevano alla finale i primi dieci classificati.

L'anno scorso Daniel Favero ha vinto con un solo punto di scarto dal secondo classificato.

Luca Borghini

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro