Quotidiani locali

Solidarietà

I poveri sono in aumento donazione per la mensa

MASSA. I poveri stanno aumentando. È questo un triste dato di fatto che viene confermato dall’aumento di persone che chiedono aiuto al Centro sociale Caritas a Cervara per un pasto caldo. Sono una...

MASSA. I poveri stanno aumentando. È questo un triste dato di fatto che viene confermato dall’aumento di persone che chiedono aiuto al Centro sociale Caritas a Cervara per un pasto caldo. Sono una cinquantina attualmente le persone che frequentano quotidianamente la mensa dei poveri, una decina in più rispetto agli ultimi mesi dell’anno scorso. A queste si aggiungono poi le persone che chiedono un aiuto alimentare. Il Centro Sociale Caritas di Cervara, oltre infatti a garantire giornalmente un servizio mensa per i poveri, distribuisce ogni quindici giorni un pacco alimentare alle famiglie bisognose. Nell’ultimo anno anche il numero delle famiglie in tali condizioni è aumentato passando dalla trentina alla quarantina, mettendo il centro in difficoltà nell’aiutare tutti. «Nonostante la generosità di tanti cittadini – spiega Giuseppe Ganapini, Generale in pensione e attualmente responsabile della mensa – imprese ed artigiani la possibilità di fronteggiare questa emergenza cominciava a vacillare».

A questa emergenza ha risposto prontamente la Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara con una donazione di 7 mila euro. «Ciò – continua Ganapini - ci consentirà di proseguire la nostra attività con una certa tranquillità almeno fino alla prossima primavera. Un grazie di cuore alla Fondazione da parte di tutti i volontari del centro Sociale, dal responsabile don Cipollini e, soprattutto, da tutte le persone meno fortunate che continueranno a rivolgersi a questo Centro». I 7mila euro donati dalla Cassa di Risparmio verranno quindi utilizzate per continuare a consegnare pacchi alimentari alle famiglie bisognose, fra cui molte massesi. «Aumentano i poveri ma il rapporto fra stranieri e italiani – fa sapere Ganapini – rimane invariato. Due terzi sono stranieri e un terzo italiani, del posto. Queste normalmente sono anche le più restie a chiedere aiuto. Sono quando raggiungono l’apice della povertà si fanno avanti». (m.c.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.