Menu

Asta dei blocchi, incassati 550mila euro

Un successo l’iniziativa degli industriali del marmo, il presidente Giuseppe Baccioli: mi sento orgoglioso

MARINA DI CARRARA. Batte forte il cuore degli imprenditori carraresi, sia quelli del marmo sia quelli “acquisiti”, come l’ospite Giovanni Costantino della Tyg, che ha comprato ben quattro blocchi insieme al suo braccio destro Valerio Muraro, fresco vicepresidente di Nca. L’asta dei blocchi è stata decisamente un successo: il valore iniziale a base d’asta, di circa 245mila euro, è stato più che raddoppiato, arrivando a circa 550mila euro. Gli industriali del lapideo si sono simpaticamente sfidati soprattutto su alcuni pezzi, con i direttori di battuta Alessandro Corsi e Gigi Buffon che hanno guidato al meglio le trattative. Particolarmente soddisfatto Andrea Rossi, ai vertici dell'azienda Fiorino con il padre Alberto e il fratello Mario, anch’essi presenti nella sala Marmoteca. «Non mi aspettavo una risposta del genere - commenta - devo ringraziare tutti gli altri imprenditori, da Alberto Franchi a tutti quelli che hanno contribuito. Importante l'aiuto della Bocchi per il trasporto dei blocchi, così come la ditta Borghini-Gazzoli per il supporto e l'organizzazione del coffee break, Paris Mazzanti di Carrarafiere. Insomma, un connubio di forze tra commercianti, imprenditori e politici, a favore della città». Ci sono state anche delle difficoltà logistiche, ma sono state superate. «Non è stato facile reperire questi materiali in poche settimane - aggiunge Rossi - I blocchi non sono pezzi di burro facili da tagliare. Racimolare le quantità raccolte è stato difficile e abbiamo anche attinto agli stock del piano, ma anche per questo siamo tutti molto soddisfatti, per la cifra finale che è stata raggiunta».

Soddisfatto il sindaco Angelo Zubbani, che in merito all’ipotesi che possa fare il parlamentare è ancora molto dubbioso. «Sinceramente - spiega - sono molto combattuto. Mi prendo altre 48-72 ore per dare una risposta, dirò tutto fra giovedì e venerdì».

Insomma, sarà un Natale di passione per il primo cittadino, che qui sul territorio ha moltissime questioni aperte, dal porto, alle cave, al risanamento idrogeologico, mentre a Roma rischia di trovare una legislatura di grandi incertezze e difficoltà.

In attesa di conoscere se si tornerà a votare anche a Carrara, il primo cittadino intanto si compiace del successo dell’evento: «Questa - spiega - non è una mattinata di retorica, ma della concretezza. Molti, anche dei presenti hanno vissuto sulla propria pelle le ferite di quelle tremende nottate, adesso nelle case e nelle aziende non ci sono più acqua e fango, ma restano ansia e preoccupazione. Le cause, lo sappiamo, sono state i nubifragi eccezionali, ma anche i limiti strutturali. C’è bisogno di ripartire, aiuti ne arriveranno dalla Regione e spero dal governo, ma c’è anche bisogno di aiuti immediati, e questa iniziativa dell’asta per gli alluvionati va proprio in questa direzione, una iniziativa nata dal mondo delle imprese, è scattata la scintilla e alcuni in particolare, Andrea Rossi, Francesco Andreani e altri, hanno messo insieme questa bella giornata con due testimonial d’eccezione come Gigi Buffon e Alessandro Corsi». Il ricavato sarà gestito dal centro sociale Caritas dell’Annunziata, una onlus che farà da tramite insieme ai servizi sociali, come ha spiegato il volontario dottor Tamburi.

Orgoglioso anche Giuseppe Baccioli, presidente di Assindustria, per questo gesto degli industriali, superiore alle aspettative, nato spontaneamente. E ha salutato il dottor Giovanni Costantino, nuovo proprietario di Nca - come già aveva fatto il sindaco prima - simbolo di una grande speranza per il futuro.

Poi, sotto con l’asta, divertente, combattuta. «Non fate i barboni», si è raccomandato Corsi, vietando gli aumenti di cinque euro, mentre insieme, lui e Buffon, hanno scherzato con il pubblico dei compratori spiegando che

sotto uno dei blocchi vi era un assegno da 10mila euro, che sarebbe andato a chi, ovviamente ignaro, l’avesse comprato. Ma a fine asta, fra gli applausi e le risate generali, hanno puntualizzato che era una bufala. Resta il bilancio positivo di un’asta davvero riuscita. (m.b.-d.d.f.)

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare