Un aiuto alle famiglie numerose: arrivano subito 23mila euro

Finanziamenti per 8 Comuni grazie alla Società della salute Boccata di ossigeno per l’acquisto di libri e le rette dei nidi

    AULLA. Grazie all'operato della Società della Salute della Lunigiana, che ha seguito da vicino tutto l'iter, otto Comuni lunigianesi hanno ottenuto 23mila e 310 euro di finanziamenti nel contesto del progetto regionale "Famiglia numerosa, servizi più leggeri", rivolto a nuclei familiari, anche monogenitoriali, con quattro o più figli, anche maggiorenni, compresi i bambini e i ragazzi accolti in affidamento familiare e intrafamiliare e in adozione, purché conviventi nel medesimo nucleo anagrafico.

    Sicuramente una boccata d'ossigeno salutare per le famiglie numerose in un momento di grave crisi economica. Infatti, il Comune di Aulla, che ha ottenuto 6mila e 717 euro di contributi, ha elaborato il bando attraverso il quale le famiglie in possesso dei requisiti potranno accedere ai finanziamenti, che dovranno essere "spalmati" sui seguenti ambiti: trasporto scolastico (iscrizione ed utilizzo); mensa scolastica (iscrizione ed utilizzo); nido d'infanzia (iscrizione e frequenza); altri servizi integrativi ai nidi d'infanzia (iscrizione e frequenza); corsi comunali sportivi, di svago e/o per il tempo libero (iscrizione e frequenza); buoni acquisto di testi scolastici e/o universitari; sostegni economici per nuclei in difficoltà; altri interventi o servizi rivolti a nuclei familiari con figli.

    Oltre al requisito dei quattro e più figli, il bando, che scadrà il 31 luglio, fissa altri due paletti: reddito familiare non superiore ai 25mila euro nel 2011 e l'avere usufruito di determinati servizi erogati dal Comune di Aulla.

    Ricordiamo che a supporto del progetto in questione, la Regione Toscana ha destinato un fondo di due milioni e 119mila euro a beneficio di tutti i Comuni toscani, derivante dall'accordo sottoscritto il 31 luglio 2009 tra Regione Toscana, Dipartimento delle politiche per la famiglia e Ministero della salute, relativamente alla linea progettuale per interventi e servizi a favore delle famiglie numerose.

    Ad ottenere i contributi sono stati i Comuni di Aulla (6mila e 717 euro), Bagnone (790 euro), Casola (395 euro), Filattiera (mille e 580 euro), Fivizzano (3mila e 951 euro), Licciana Nardi (mille e 975 euro), Podenzana (395 euro) e Pontremoli (7mila e 507 euro).

    Rimborsi per l’alluvione Sono in arrivo altri risarcimenti per le auto distrutte dall'alluvione del 25 ottobre scorso.

    Infatti, chi non è rientrato nell'ordinanza nazionale per il fatto che la sua automobile, essendo troppo vecchia, non era valutata su 4Ruote, otterrà dalla Regione Toscana un contributo di mille euro, a patto che abbia acquistato un nuovo mezzo.

    Ad Aulla sono circa 140 i casi di auto non rientranti nell'ordinanza. Gli interessati dovranno presentare la domanda in municipio, con il certificato di rottamazione e la documentazione sulla spesa sostenuta per l'acquisto di un nuovo mezzo, entro il 27 luglio.

    Quindi, sulla base dei dati ricevuti e delle risorse disponibili, il dirigente regionale determinerà l'ammissione al contributo: sarà poi il Comune a verificare la documentazione e a liquidare il contributo entro sessanta giorni.

    Gianluca Uberti

    24 luglio 2012

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ