Menu

ortonovo e castelnuovo

Avanti tutti sul Comune di Luni

Oggi in consiglio comunale la delibera d’indirizzo sulla fusione

ORTONOVO. Unire è meglio di dividere. Lo dimostra appieno la bella storia che stanno cominciando a scrivere Castelnuovo Magra e Ortonovo. Un po' per una storia simile, un po' perché già in passato diversi servizi sono stati realizzati insieme, un po' per i costi (e non solo della politica) che sono ormai insostenibili e rischiano di mettere al tappeto le amministrazioni comunali, il grande comune di Luni comincia ad essere al centro del dibattito politico in Val di Magra. Insomma per tanti buoni motivi i due comuni hanno cominciato a fare sul serio, dapprima in via solo politica, poi attraverso incontri pubblici ed ora con una vera e propria delibera di indirizzo.

Oggi pomeriggio, infatti, il comune di Ortonovo, porterà in consiglio comunale una delibera di intenti preliminare alla fusione futura. E nelle prossime settimane farà lo stesso anche il consiglio comunale di Castelnuovo Magra.

«Ne parliamo da tempo sia io che il sindaco di Castelnuovo Magra, Marzio Favini - spiega Francesco Pietrini, primo cittadino di Ortonovo e ricandidato per il secondo mandato -. Ora diamo seguito agli impegni assunti. Con questa delibera che abbiamo già concordato assieme diamo il via ad una serie di accordi per associare le funzioni. Da lì alla fusione il passo potrebbe diventare breve».

In effetti i due comuni già da anni collaborano fattivamente per dare alcuni servizi insieme: il caso emblematico è quello del distretto socio sanitario che è stato realizzato proprio al confine tra i due ambiti territoriali, la Pubblica Assistenza che è unica, il servizio congiunto con i vigili urbani.

«Ne avevamo parlato anche con la Regione quando Burlando era venuto a trovarci in Val di Magra, siamo già stati a Roma al ministero. Mi pare che non ci siano ostacoli né politici,

né amministrativi insormontabili». Tra l'altro proprio nei giorni scorsi l'assessore regionale alle infrastrutture, Raffaella Paita, delegata dal presidente della Regione Liguria ha consegnato personalmente la documentazione al Viminale "ricevendo i complimenti dal ministro Cancellieri".

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare