Festa stamani a Quercioli si benedicono gli animali

Alle 10 il vescovo celebrerà la messa al santuario poi la celebrazione Attese centinaia di persone con cani, gatti, cavalli, tartarughine e mucche

    Benedizione degli animali a l santuario della Madonna dei Quercioli. Tradizionale appuntamento oggi con un programma denso di appuntamenti.

    Si parte con la Santa Messa nella piazza di fronte al Santuario (ore 10) celebrata dal vescovo Giovanni Santucci, la processione e la benedizione degli animali (dalle 11,15) ed il convegno dal titolo "Il rapporto tra uomo, animale e ambiente" a cura di Arianna Porta. La Festa del Patrono degli animali sarà anche l'occasione per raccogliere donazioni per aiutare il pastore Evaristo Alberti che alcune settimane fa ha perso, in un incendio, tutto il suo gregge. «Un'iniziativa - ricorda in proposito Francesco Ciarrocchi, direttore provinciale Coldiretti - a cui speriamo la comunità locale possa dare il suo prezioso contributo. Un contributo che va in una doppia direzione: aiutare l'amico pastore Evaristo che potrà ricostruire la sua azienda, e sostenere la zootecnia locale ed la sua fondamentale opera di conservazione e tutela dell'ambiente e delle razze autoctone che appartengono alla storia di questa comunità».

    E torniamo alla benedizione, una ricorrenza ancora vivissima. I parroci faranno visita alle prime luci della mattina alle stalle per benedire capre, agnelli, mucche, cavalli, asini, galline e anatre ed insieme a loro tutti gli animali che compongono la straordinaria varietà dell'aia contadina, la Festa di Sant'Antonio Abate.

    Una grande festa dell'agricoltura e della zootecnia locale arricchita, anche in questa edizione, dai sapori e dai prodotti a km zero del mercato di "Campagna Amica", dalle meraviglie della fattoria didattica dove saranno presenti esemplari di pecora di Zeri, pecora massese e capra apuana, le tre razze autoctone oltre a mucche, cavalli e pony.

    Organizzata dal Consiglio Parrocchiale del Santuario guidato dal Parroco Mario Amadi in collaborazione con Coldiretti e l'Associazione Allevatori (AIA), e il patrocinio della Provincia, del Comune, Camera di Commercio, Banca Apuana e Evam la festa di S. Antonio Abate è una ricorrenza che negli ultimi anni, proprio grazie all'attivismo della Parrocchia dei Quercioli, si è sempre più allargata agli animali domestici che vivono nelle nostre case.

    Sono centinaia le famiglie che ogni anno non mancano all'appuntamento ed accompagnano fino all'altare gatti con il pelo curato, cani pettinati, simpatiche tartarughe.

    22 gennaio 2012

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ