Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Lucchese, per la difesa spuntano gli svincolati Perico e Damiano Zanon

Intanto salta la presentazione della squadra allo stadio  Oggi giorno decisivo per il calendario e i gironi di serie C



LUCCA

Caccia agli svincolati. Serve come il pane un centrale che possa giocare a destra sia nella difesa a tre che nella difesa a quattro. Lucca è ancora una piazza capace di richiamare giocatori che, pur a fine carriera, sono ancora integri e garantiscono la necessaria esperienza. D’altronde gli under sono moltissimi e in una squadra che vede in Mauri, 30 anni, il calciatore più anziano, non sarebbe un’eresia poter usufruire delle prestazioni di giocatori di 33-34 o 35 anni specie in un ruo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter



LUCCA

Caccia agli svincolati. Serve come il pane un centrale che possa giocare a destra sia nella difesa a tre che nella difesa a quattro. Lucca è ancora una piazza capace di richiamare giocatori che, pur a fine carriera, sono ancora integri e garantiscono la necessaria esperienza. D’altronde gli under sono moltissimi e in una squadra che vede in Mauri, 30 anni, il calciatore più anziano, non sarebbe un’eresia poter usufruire delle prestazioni di giocatori di 33-34 o 35 anni specie in un ruolo delicato dove l’esperienza è fondamentale. Certo, serve il consenso di patron Arnaldo Moriconi. Ma lo diciamo brutalmente: senza l’arrivo di 2-3 elementi (centrale, esterno, mediano) la salvezza diventa una chimera. Specie in virtù della penalizzazione.



E allora se il ds Antonio Obbedio e il mister Giancarlo Favarin, che venerdì sera hanno incontrato la proprietà mettendola al corrente della situazione, saranno accontentati ecco che si profila la possibilità di poter ingaggiare un difensore di grande esperienza. In ballottaggio ci sono Gabriele Perico, 34 anni, lo scorso anno a Livorno dove ha vinto il campionato e Damiano Zanon, 35 anni, svincolato dal Perugia. Si tratta di usato sicuro. Perico, figlio d’arte (il papà Eugenio, classe 1951, ha giocato 15 stagioni tra A e B indossando le maglie di Ascoli e Atalanta tra il Settanta e l’Ottanta), ex Albinoleffe, Monza, Cagliari, Cesena e Salernitana e azzurro nel 2003 ai campionati Europei under 19. Un bergamasco abituato a ricoprire tutti i ruoli della difesa e parte del centrocampo. Zanon invece è il classico terzino destro adattabile anche a sinistra. Originario de L’Aquila ha fatto la gavetta passando dal Giulianova (guarda caso la città in cui vive Obbedio) al Castrovillari alla Cisco Roma e al Celano prima di approdare in B con il Pescara e vincere il campionato con Zeman. Poi Benvento, Bari, Frosinone, Ternana e Perugia sempre tra i cadetti. L’anno scorso 20 partite con il Grifone.



Salta la presentazione della squadra. L'incertezza sulla partenza del campionato ha fatto prendere alla società la decisione di annullare la passerella allo stadio, tra l’altro alle prese con il restyling del campo gibboso e pieno di buche. Che avrebbe avuto poco senso dopo una lunga attesa e la presentazione della rosa nella puntata di Riparliamone Insieme su DiTv. —