Quotidiani locali

CICLISMO  

La classica Firenze-Viareggio alla portata della freccia Fiorelli

Il portacolori del Gragnano vuol emulare Maika e Miletta vincitori nel 2009 e 2012 Nell’albo d’oro anche i lucchesi Del Carlo (1950), Bonini (1976) e Cipollini (1977) 

LUCCA

Tanta Lucchesia sul tracciato della 72.a Firenze-Viareggio in programma stamani.

Una corsa imperdibile per gli amanti del grande ciclismo Elite Under 23, ambita dai più forti, dai più in forma del momento, dove tutti sognano di iscrivere il proprio nome del prestigioso albo d'oro.

Organizzata dal Gs Aurora Florentia e dall'Ocip, questa corsa bella e affascinante non è mai scontata, sempre viva e dalle medie altissime. Nella tabella di marcia partenza da Firenze alle ore 7,20, sfocia in Lucchesia alle 10,10 circa nelle strade comunali di Bagni di Lucca dopo 119 Km,provenendo dalla Lima,per poi attraversare Borgo a Mozzano, Ponte Freddana (ore 10,30), Monte S.Quirico, la variante della Bretellina, via delle Tagliate, quindi S.Anna in via Buonamici prima di immettersi sul Viale Puccini.

Dopo i corridori scaleranno il Monte Quiesa e nel finale il Pitoro, ultima asperità della giornata, prima di scendere a Stiava, Montramito ed immettersi per il gran finale sul viale a Mare di Viareggio con arrivo in piazza Mazzini verso le 11,50 al termine di Km.178,50.

Per i vacanzieri presenti numerosi a Lucca e nelle zone limitrofe un pò di disagio perché le strade interessate saranno chiuse al traffico prima del passaggio dei concorrenti seguendo il tracciato della corsa, ma lo spettacolo ne vale veramente la pena. Una corsa che richiede molte energie fisiche ma anche emotive.

Le asperità più difficoltose per il GPM sono nel territorio pistoiese con il Passo dell'Oppio a 821 m. ed il Prunetta a 958 m.,ma all'arrivo mancheranno sempre una ottantina di chilometri ed i passisti veloci hanno l'opportunità di rientrare.

Nella storia di questa classica sono soltanto tre i lucchesi ad averla vinta: Ugo Del Carlo detto "Sghughi" nel 1950, Antonio Bonini nel 1976 e Cesare Cipollini nel 1977.

Unica squadra lucchese è il Gragnano del Presidente Palandri già vincitore con Maika nel 2009 e Miletta nel 2012. Gragnano che sarà alla partenza con 9 atleti: Fiorelli, Longhitano, Friscia, Bellini, Conforti, Leoni, Botti,Asslani e Cocchioni.



La freccia di Ficarazzi, Filippo Fiorelli è fra i grandi favoriti, dopo aver corso in naftalina i primi anni di carriera, quest'anno è esploso alla corte di Massini disputando un mese di luglio folgorante ed andando a podio 9 volte,tre vittorie e sei secondi posti.

Il presidente della G.Cei Giuseppe Tomei dice: «Il percorso è adatto al portacolori

del Gragnano, ma nel caso non ci sia tanta selezione nel finale di gara vedo tra i favoriti anche il trio della Colpack formato da Toniatti, Dalla Valle e Plebani. In caso di arrivo in volata attenzione ai velocisti della Mastromarco Sartori e Tommaso Fiaschi».





TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro