Quotidiani locali

Il GhiviBorgo è già salvo ma non ancora in vacanza

Venturi tiene alta la guardia: «Mostriamo il nostro valore anche contro il Sanremo E Masini è doppiamente felice: per la squadra e per il suo recupero dall’infortunio

LUCCA. Salvo, ma non per questo scarico mentalmente oppure con la testa già in vacanza. Seconda trasferta consecutiva per il GhiviBorgo dopo le ultime due (a Ponsacco e a Lavagna) che hanno portato la gioia del punteggio pieno e la certezza della salvezza. Nel mezzo, il successo interno contro il Seravezza di mister Vangioni. Simone Venturi elogia i suoi e li invita a fare ancora meglio: «Mostriamo ancora il valore che abbiamo, certi di poter dire la nostra contro il Sanremo».

Intanto è doppiamente felice Bernardo Masini, il jolly di centrocampo nativo di Siena e girovago per tutta la Toscana che da dicembre ha sposato la causa del GhiviBorgo. Il primo motivo è certamente quello della permanenza della squadra in Serie D, il secondo è quello di un completo recupero dall’infortunio al ginocchio: «Avevo subito la rottura del legamento crociato interno, rischiando seriamente di compromettere la carriera. Dopo 10 giorni dall’accaduto mi sono subito operato e ho iniziato a dare il tutto per tutto per riprendere a giocare ai miei livelli. Dal maggio 2017 per sei mesi ho fatto fisioterapia e (scherza nda) ho trascorso le vacanze estive con medici e fisioterapisti. Ne è valsa la pena: sono tornato quello di prima e ora punto a migliorare la mia carriera». Masini i campi dei professionisti li ha già calpestati: in Lega Pro, ancora giovanissimo, ha collezionato 15 presenze segnando una rete con la maglia della Giacomense. «Una salvezza anticipata con gol pesanti è certamente un bel biglietto da visita per il futuro; mi sento ancora relativamente giovane e migliorarsi non è un reato. Con tutto il rispetto per il GhiviBorgo che mi ha accolto pur con un pesante infortunio alle spalle». Non solo caparbietà; un altro punto di forza di Masini è la duttilità tattica: “Mister Venturi mi ha proposto il ruolo di interno di centrocampo, posizione che non ricoprivo da diverse stagioni; ho fatto recentemente il trequartista ma penso di essermi adattato subito e con discreti risultati».

Nella città della musica e dei fiori la formazione sarà un mix tra chi ha giocato meno e chi è stato impiegato negli ultimi turni di campionato, contribuendo al rush finale che ha portato a tre successi consecutivi. I ballottaggi sono a destra (Chelini e Brizzi) e al centro della difesa, dove Barretta rientra dalla squalifica e Giordani è pronto a giocare al centro di una difesa a tre al fianco di Lecceti e Diana. Possibile spazio anche Micchi (utile quando è stato chiamato in causa ma chiuso dai big Di Paola e Frati) e Marcellusi, ultimo arrivato nel mercato di riparazione. Valzer di cambi a patto che – chiede Venturi – non si trascuri la testa: anche a salvezza raggiunta si vuole ben figurare.

Unione Sanremo (4-3-3): Salvalaggio (98), Bregliano, Castaldo, Scalzi (97), Bregliano; Rutolo (99), Taddei, Caboni; Anzaghi (98), Lo Bosco, Gagliardi. A disp. Gavellotti (98), Preosti (98), Barka (99), Colantonio (98), Lauria, Bozzi (99), Magrin, Boldini, Lamin. All. Alessandro Lupo.

GhiviBorgo (3-5-2): Signorini

(99); Lecceti (98), Barretta, Diana; Chelini (97), Gemignani, Rubechini, Masini, Bassano (99); Frati, Di Paola. A disp. Citti, Brizzi (97), Michelotti, Giordani, Riccioli (98), Marcellusi (99), Micchi (98), Della Nina. All. Simone Venturi. Fischierà Franco Iacovacci di Latina.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro