Quotidiani locali

Dopo 5 set è la Nottolini a meritare la Final Four

Una battaglia spettacolare al PalaPiaggia per un match da dentro o fuori   Bianconere rimontate dal 2-0, ma poi Renieri le porta alla sfida di Coppa Italia

CAPANNORI. Che battaglia al PalaPiaggia. Era la partita da dentro o fuori per l’accesso alla Final Four di Coppa Italia. La Bionatura centra l’obiettivo al quinto set: avanti di due parziali le bianconere si sono fatte rimontare dalle avversarie ma una super-Renieri (28 punti per lei) al tie-break ha permesso alla squadra di infilare la sedicesima vittoria.

Bianconere in campo con Renieri opposta a Bresciani, Magnelli e Mutti al centro, libero Miccoli. Le ospiti schierano Fornasier opposta a Grassotto, De Bortoli e Forner in banda, Durighel e Ravazzolo al centro, libero Colanardi e Stocco. Partenza equilibrata, poi Bionatura piazza il break con Renieri al servizio (8-5), purtroppo si tratta di un fuoco di paglia visto che Giorgione pareggia i conti costringendo coach Becheroni al time out sul 13-13. Le bianconere soffrono i primi tempi di Ravazzolo che sul 17-17 si trovano a inseguire. Moro per Forner in banda per provare a cambiare le soluzioni offensive ma conducono le locali con Bresciani la servizio Mutti e compagne piazzano lo sprint finale: con tre palle set a disposizione è Puccini a mettere a terra la palla del 25-21 che chiude il primo set. Seconda frazione egualmente combattuta, qui a salire in cattedra è Puccini che riesce a fare del male da qualunque posizione, mentre Renieri nei momenti più delicati riesce sempre a estrarre il coniglio dal cilindro. Sul 18-17 fuori Magnelli dentro Marsili al servizio, ma sono ancora Renieri e Puccini a trascinare la squadra sul 24-21: dentro Coselli per Mutti in battuta e un errore dell’attacco veneto porta Bionatura sul 2 a 0.

Il terzo parziale sorride alle ragazze di Carotta. Sul 6-2 time out di Becheroni ma non basta a invertire l’inerzia che vede ancora le venete avanti (11-6). Coach Beheroni predica calma e concentrazione. Capannori riduce il gap (9-11) con Magnelli al servizio ma Giorgione continua a condurre (14-9). Alla fine sono le ospiti a chiudere 25-23. Troppi errori anche nel quarto set, l’attacco locale diventa troppo Renieri-dipendente e i diagonali di De Bortoli sono una spina nel fianco che la difesa bianconera non riesce a togliere. Così si va al tie-break e Capannori, trascinata da Renieri, che prende per mano le sue e mette a terra una sequenza di punti incredibile tra Ace (4) e schiacciate. Sul 14-5 una furbizia di Bresciani al palleggio risolve la partita. Vittoria memorabile per come è maturata:Final Four di fine marzo assicurata con Cus Siena, Napoli

e Futura Busto Arsizio.

Bionatura Nottolini–Giorgione Treviso (25-21; 25-22; 23-25; 18-25). Bionatura Nottolini: Bresciani, Renieri, Roni, Puccini, Magnelli, Mutti, Miccoli, Chiavacci, Chericoni, Bonasera, Coselli, Maltagliati, Marsili, Deoma. All.: Becheroni-Lupetti.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro