Quotidiani locali

L’abbraccio del popolo rossonero a Maestrelli

Ai funerali del Presidentissimo c’erano i suoi ragazzi con Pino Vitale e una delegazione di tifosi

LUCCA. Erano in tanti sotto la pioggia a tributare l’ultimo saluto ad Egiziano Maestrelli, 80 anni, il Presidentissimo della Lucchese, l’uomo della rinascita rossonera capace di riportare in serie B la squadra e la città nella magica stagione 1989-90, quella del grande slam (campionato, Coppa Italia di C, titolo Berretti). Gremita la chiesa di San Gervasio e Protasio in via dei Mille a Firenze. Accanto alla moglie, alla figlia e ai figli Riccardo e Giulio c’erano i nipoti dell’imprenditore originario di Empoli che prima della fine della messa hanno ricordato quel nonno sensibile ed affettuoso. Ma c’era soprattutto una delegazione dei tifosi della Lucchese (Lucca United e Club Camigliano in testa) che non hanno dimenticato l’epopea di Maestrelli. Tra i primi ad arrivare il suo amico più fedele: Pino Vitale, il direttore sportivo con cui aveva condiviso vittorie, ma anche amarezze di un percorso ad ostacoli che unisce la vita e lo sport. Commosso sino alla lacrime e stretto attorno ai ragazzi che hanno fatto grande la Lucchese a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta. In chiesa c’erano i gladiatori della difesa Carlo Pascucci e Marcello Montanari, il centopolmoni Bruno Russo, Mario Donatelli e Silvio Giusti, Gabriele Baraldi e Vittorio Tosto con Manuele Guzzo e Massimo Rastelli. E non poteva mancare lo storico segretario Fabio Bonelli assieme al massaggiatore di ieri e di oggi Alvaro Vannucchi e all’amico di tante battaglie Beppe Benvenuti. Anche l’ex premier Matteo Renzi con il ministro allo sport, Luca Lotti, e l’ex presidente rossonero Andrea Bacci hanno voluto omaggiare una persona a cui erano molto legati. In rappresentanza della

Lucchese il diesse Antonio Obbedio e il team manager Vanni Pessotto con il labaro tenuto da Roberto Ambrogi e un gagliardetto rossonero gigante poggiato sulla bara in legno chiaro del grande presidente rossonero. Addio Egiziano, che la terra ti sia lieve.(l.t.)



TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori