Quotidiani locali

Al PalaPiaggia la sfida dell’anno tra Nottolini Capannori e Giorgione

Le ragazze della Bionatura volley affrontano in una partita da dentro o fuori la formazione veneta In palio c’è la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia. Le avversarie sono imbattute da ottobre

LUCCA. Oggi alle 18,30 si accendono le luci al Palapiaggia di Capannori per l'ultimo atto dei quarti di finale di Coppa Italia fra Bionatura e Giorgione, due squadre che giocano a memoria e che hanno conquistato record di punti rispettivamente nei gironi E e D di B2. La Bionatura è reduce dal successo interno di sabato per 3-0 contro Mondial Carpi ed è l'unica squadra imbattuta di tutti i gironi fra B1 e B2 avendo ottenuto, compreso il successo esterno di coppa a Trento, 16 vittorie in altrettante partite disputate. Una squadra plasmata ad immagine e somiglianza dal suo allenatore Sandro Becheroni. La sfida contro Giorgione di Castelfranco Veneto si preannuncia dai toni spettacolari. Le venete allenate da Paolo Carotta comandano la classifica del girone D con 39 punti precedendo di 4 lunghezze l'Imoco di S.Donà di Piave. Hanno vinto 14 partite consecutive e non perdono dal 14 ottobre quando a Codognè (Treviso) furono superate per 3-0 da Spacciocchial Vision Tv. Da allora una lunga striscia di sole vittorie che si è allungata anche in Coppa Italia avendo superato Volano Trento per 3-0 al Palasport di Castelfranco Veneto di fronte ad 800 spettatori. Sempre in Coppa, con partite di sola andata, comanda la classifica nel girone a 3 dei quarti di finale assieme alla Bionatura Nottolini. Oggi pomeriggio chi vince accederà alle semifinali. Giorgione è sostenuta da un pubblico fra i più numerosi della serie B e negli ultimi due anni ha vinto 5 trofei: 2 volte la Coppa Veneto, 2 volte la Coppa Triveneto e lo scorso anno anche la Coppa delle Alpi .Nel roster è forte soprattutto nelle due centrali Durighel (27 anni) e Ravazzolo (18 anni)una delle giovani più interessanti della B2. Altra pedina importante nello scacchiere di Carotta è la banda Francesca Moro che sa farsi apprezzare anche in battuta, ricezione e difesa. Questo il probabile roster di oggi.

Giorgione: Ravazzolo (centrale), Durighel (centrale), Moro (banda), Colanardi (banda), Grassotto(palleggiatrice), Montaguti (libero), Fornasier (opposto). A disposizione: il libero Stocco, la centrale Panziera, le bande Bosa e Forner e De Bartoli e la palleggiatrice Deanesi. Leit motiv dell'incontro il confronto fra le due ermetiche difese. Le centrali Mutti e Magnelli dovranno essere molto concentrate nel confronto a muro con Ravazzolo e Durighel. O dentro o fuori, una partita dai risvolti emotivi dove per imporsi sia Nottolini, sia Giorgione non dovranno sbagliare niente.

IL SOGNO DELLA BIONATURA

Dopo il rotondo successo con Mondial Carpi per 3-0, la centrale ventisettenne versiliese Erika Mutti, autrice di una prestazione perfetta deliziando il pubblico con giocate pregevoli ed imprevedibili dice: «Meglio una promozione in B1 con Nottolini che una difesa di categoria con Cecina dove giocavo lo scorso anno. Perchè Capannori e questa palestra sono la mia casa: sento l'affetto del pubblico e dedico a tutti i nostri tifosi questo ennesimo successo». Il capitano Beatrice Roni miglior realizzatrice contro Carpi con 17 punti, ha giocato una fra le sue migliori partite. Ace in battuta, senza errori in ricezione ed una furia in schiacciata è di una gioia incontenibile: «Contro Carpi a volte abbiamo avuto un calo di tensione quando nel primo set eravamo sotto di 7-1 e di 12-7, ma poi ci siamo rimesse in carreggiata ritrovando il nostro gioco. Questo è un sogno che cercheremo di prolungare anche in coppa. Con Giorgione è veramente vietato distrarci,affronteremo un avversario fortissimo che, come noi nel nostro girone, sta dominando il campionato di alta Italia». Autrice di una buona prestazione il capitano e regista, 23 anni, di Mondial Carpi Francesca Galli Venturelli parla della sconfitta: «Nottolini troppo forte per noi.

La sua forza sta nei sincronismi di gioco e nella freddezza e rapidità a muro delle due centrali Magnelli e Mutti».

Roster Bionatura Nottolini: Mutti(7),Magnelli(9),Bresciani,Renieri (13), Puccini (12), Roni (17), Miccoli, Chericoni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori