Quotidiani locali

Stadio a rischio per i big match con Siena e Livorno

Un sopralluogo della commissione di vigilanza evidenzia carenze su piano d’esodo e settore ospiti

LUCCA. Il Porta Elisa a rischio di inagibilità per le gare casalinghe contro Siena e Livorno? Un sopralluogo della commissione di vigilanza ha evidenziato alcune carenze per l’impianto che ospita le gare della Lucchese che il prossimo 23 dicembre affronterà il Siena alle 18.30 con diretta tv su Raisport. Si tratta di in gran parte di norme sulla sicurezza: un piano di esodo, una divisione del settore ospiti e l’installazione di “beta defence” fuori dallo stadio, oltre ad alcune carenze strutturali. Disposizioni che sono a carico della società rossonera con ulteriori spese per il bilancio rossonero e in parte anche del Comune. «Alcune prescrizioni sono di carattere generale, altre più specifiche visto che le gare con Siena e Livorno sono più a rischio, ma che dovranno essere risolte al più presto poiché possono mettere a rischio l’agibilità dello stadio» spiega l’assessore all’edilizia sportiva Stefano Ragghianti.

Che non nasconde la preoccupazione visto i tempi stretti e il rischio di giocare in campo neutro le due partite di cartello contro le prime della classe, derby molto attesi come quello col Livorno del 21 gennaio. Ma soprattutto la gara col Siena in programma tra dieci giorni dopo l’ultima gara del girone d’andata a Piacenza. «L’edilizia sportiva è già al lavoro, una riunione è fissata per venerdì ed un’altra lunedì, è una corsa contro il tempo, ma faremo il possibile per evitare che la Lucchese vada a giocare lontano da Lucca e dal Porta Elisa». La società rossonera cade dalle nuvole. «Ci viene chiesto di mettere a norma uno stadio che per noi è a norma, se non lo è ora allora non lo era neppure prima dell’inizio del campionato - dice l'amministratore unico Carlo Bini -: siamo avviliti, questa è una corsa ad ostacoli. Già in estate dopo la gara col Parma, con 6.500 spettatori, sono state chiuse le due curve e poi riaperte in seguito a degli interventi di adeguamento. Lo stadio Porta Elisa in confronto a tanti altri è uno stadio sicuro».

Sul versante societario la prossima settimana dovrebbe tenersi un incontro in Comune con alcuni imprenditori locali. Intanto la squadra ha ripreso la preparazione e si è rivisto anche Palumbo dopo i recuperi di Damiani, Del Sante, Nolé e Bortolussi che sono rientrati in gruppo ed hanno svolto tutta la seduta con i compagni, disponibili per la gara contro il Pro Piacenza così come Baroni che ha scontato la squalifica. Restano da recuperare Mingazzini e Strada, ma l'emergenza infortuni è davvero alle spalle. Ieri intanto una delegazione della Lucchese, con l'amministratore unico Carlo Bini e lo staff rossonero è stata in viisita al Villaggio
del Fanciullo di Lucca, dove sono stati accolti dal calore e dall'entusiasmo dei giovani ospiti della struttura. La Lucchese ha donato materiale sportivo rossonero e dopo le parole di Bini e Don Diomede, responsabile della struttura, un brindisi ed una merenda hanno unito i partecipanti.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro