Quotidiani locali

Non conosce ostacoli la marcia della Nottolini

Battuta in tre set anche Cervia e ora i riflettori sono puntati al big match del 16 dicembre contro Forlì

LUCCA. La Bionatura Nottolini non conosce ostacoli e liquida con un secco 3-0 anche la My Mech Cervia nell'ottava giornata del girone E della B2, in un Palapiaggia quasi gremito e un clima euforico dove gli spettatori accompagnano incitando ogni punto. La squadra di coach Becheroni giornata dopo giornata acquisisce sempre più sicurezza nei propri mezzi e detta la legge del più forte su tutti i parquet del girone. In otto giornate 8 vittorie e 23 punti, avendo concesso soltanto un punto il 4 novembre in casa contro la reggiana Tirabassi e Vezzali, battuta 3-2 dopo il tie breack, e soltanto un set in trasferta il 21 ottobre a Carpi. Contro Cervia Becheroni ha schierato la formazione tipo con Bresciani in regia, Miccoli libero, le esperte Mutti e Magnelli al centro, Renieri opposto e in attacco le schiacciatrici Puccini e Roni. Cervia parte forte e conserva un leggero vantaggio fino all'11-11 di una strepitosa Roni in schiacciata.Il muro vincente di Renieri produce il sorpasso per la Nottolini con il 13-12 ed una schiacciata della Magnelli decreta il definitivo sorpasso in un set chiuso in bellezza dalle atlete di casa per 25-16. Nel secondo set la musica non cambia ed un pallonetto della Renieri porta in vantaggio la Nottolini 8-7 per poi non essere più ripresa consolidando il definitivo vantaggio e chiudendo il set 25-14. Più equilibrato il terzo set risolto nelle battute conclusive grazie ad un attacco perfetto della Nottolini che chiude il macht con una schiacciata vincente della Magnelli per il 25-21 del 3-0. Superba prova di Roni e Puccini (30 punti in due),sapienza tattica e difesa perfetta di Mutti e Magnelli a rete, estro di Renieri e regolarità di una Ilaria Miccoli in recezione hanno consentito un altro rotondo successo.Per notare un errore nei tempi di ricezione della Miccoli si è dovuto attendere l'undicesimo gioco del terzo set,a dimostrazione della serata di grazia del libero lucchese. Grandi numeri anche della Renieri, un pò asimmetrica nei tocchi di palla a inizio gara, ma poi si è sciolta ritrovando il suo estro e la sua fantasia mettendo a segno anche qualche pallonetto incantevole. Migliore in campo il capitano Beatrice Roni. All'età di 24 anni ha raggiunto il pieno della maturità mentale e fisica.«La mia muscolatura- dice la schiacciatrice - determinante per l'elevazione a rete, è frutto di 20 anni di lavoro. Quando iniziai a giocare a palla rilanciata nel Versilia avevo 4 anni. Poi sono passata alla Jenco Viareggio,Casciavola,Nottolini, S.Miniato in serie C e da tre anni sono tornata alla Nottolini esordendo in B2».Una ragazza di buon umore,d all'energia contagiosa che trasmette a tutta la squadra. Una giocatrice completa che oltre ad attaccare sa difendere e mette potenza nelle battute. Le bianconere non nascondono più
i loro progetti. «Il nostro obiettivo era salire di categoria: ora difenderemo a denti stretti il primato». Sabato il calendario le propone una trasferta agevole a Carrara con il Fanball Italia a quota 0 in attesa del big match di Capannori il 16 dicembre contro la Libertas Volley Forli.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista