Quotidiani locali

COACH PIAZZA: «ALTOPASCIO HA maggiore esperienza di noi»

LUCCA. «Stiamo vivendo un momento di euforia e arriviamo molto bene all’appuntamento. E’ inutile nasconderlo». In casa lucchese coach Giuseppe Piazza rifugge la pretattica e parla dell’ottimo...

LUCCA. «Stiamo vivendo un momento di euforia e arriviamo molto bene all’appuntamento. E’ inutile nasconderlo». In casa lucchese coach Giuseppe Piazza rifugge la pretattica e parla dell’ottimo momento della sua squadra. «Finora abbiamo sempre vinto e anche se ce lo auguravamo non era certamente nei programmi. Ovvio quindi che attraversiamo un’ottima condizione psicologica, anche se tutto questo in un derby è destinato ad azzerarsi. In più dobbiamo fare attenzione perché quando una squadra a punteggio pieno ne incontra una che ha vinto solo due partite, gli stimoli rischiano di essere superiori nell’inseguitrice e non dobbiamo farci ingannare dalla classifica». L’allenatore biancorosso prova a presentare l’avversaria e scommette che alla fine arriverà ai playoff: «Può contare su sei senior e ha più esperienza di noi. Da questo punto di vista ha un roster più profondo con ruoli intercambiabili e Cappa che può giocare sia da tre in un quintetto alto, sia da quattro in un quintetto più dinamico. E’ un gruppo costruito bene con una logica e che può contare su un centro dominante come Vannini e ha tiratori pericolosi come Siena e Meucci. Tutte cose che dobbiamo sapere e riuscire a controbattere. Gli altri sono piuttosto giocatori di penetrazione e sono anche quelli più in forma come Fiorindi, Orsini e Cappa. Forse il loro punto debole rispetto a noi sta nella profondità dei loro giovani. Hanno buone cose da Bini Enabulele, che dà sostanza come cambio di Vannini, per il resto noi siamo più profondi anche se dovremo continuare a fare a meno di Santini, mentre Russo rientrerà dopo la frattura al setto nasale ma vedremo le sue condizioni». Infine fa le carte alla sua squadra: «Mi auguro di essere smentito ma credo davvero che il campionato sia molto equilibrato e che le cose si livelleranno. Finora abbiamo sempre giocato con leggerezza e non abbiamo
mai avuto difficoltà a segnare. Il Bama ha un’ottima difesa e potremo trovare la giornata in cui non faremo canestro. Mi piacerebbe vedere l’unità dei giocatori facendo molto meglio in difesa, concedendo pochi rimbalzi e giocando possesso su possesso».

Alessandro Petrini

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista