Menu

Il 27 agosto del 1970 al Bar Morino venne decisa la costituzione della Polisportiva Porta Elisa

La Pallacanestro spegne 40 candeline

Le prime gare furono giocate al campo all'aperto dietro la chiesa dell'Arancio

 LUCCA. Era un pomeriggio di fine estate di quarant'anni fa, il 27 agosto 1970, quando al bar Morino di viale Castracani si riunirono una decina di ragazzi per dar vita ad una nuova società sportiva. Era un gruppo di sportivi, appassionati di calcio ma anche della pallacanestro, uno sport che a Lucca poteva già contare su una discreta tradizione e che in Toscana si stava diffondendo rapidamente.  Così all'inizio alcuni erano per il calcio, altri per la palla a spicchi e si decise di risolvere la discussione dando vita alla Polisportiva Porta Elisa che avrebbe partecipato a tornei e competizioni in entrambi gli sport.  Elio Giorgi, uno di quelli che quel giorno c'era, tira fuori dal cassetto un quadernetto a righe conservato gelosamente. Fu scelto lui come cassiere della neonata società e tiene ancora annotate le donazioni spontanee fatte da ogni ragazzo ma anche da qualche anonimo. E non si tirò indietro nemmeno don Michele Guidotti, parroco dell'Arancio allora come ora, che dette una stanza a disposizione del gruppo per le riunioni e allestì il primo campo all'aperto proprio dietro la chiesa, dotato di impianto d'illuminazione, prima che venisse realizzato un altro campo aldilà della ferrovia, nei pressi di via Dante Alighieri, e il successivo spostamento alla palestra Bacchettoni.  I fondatori di quella che poi diventerà la Pallacanestro Lucca furono Spartaco Peri ed Elio Giorgi, entrambi calciatori in serie A con la Lucchese, Giuseppe Satti, cestista nella Virtus nel dopoguerra, Paolo Piancastelli, Rodolfo Malfatti, Antonio Bertolucci, Pietro Martinelli e Costantino Carli. A questi si aggiunse l'avvocato Franco Ravenni, che dette una mano alla redazione dello statuto mentre il primo presidente fu Lorenzo Vannucchi, un ruolo che a seguire è stato onorato da nomi illustri dello sport lucchese come Giulio Melecchi e Gino Fanucchi fino al compianto Carlo Granucci che ha accompagnato la squadra in 5 promozioni. Da lì è partita una lunga avventura con l'allestimento della prima squadra nel 1971 con Datteri come allenatore e Mauro Carnicelli come responsabile delle giovanili. La svolta nel 1975 con la fusione con il Sant'Anna Autocar che porta al cambio di denominazione in Pallacanestro Lucca che spiana la strada al primo campionato di serie D nel 1978 agli ordini di coach Roberto Puliti e la conquista della C2 dove i lucchesi rimarranno solamente un anno.  Proprio quella squadra è ritratta nella foto che pubblichiamo: da sinistra in piedi: Roberto Puliti, Claudio Maffei, Pietro Lucchesi, Dino Petri, Ferdinando Chiarini, Roberto Giannecchini. Accosciati: Giovanni Giusti, Giulio Celli, Renato Malfatti, Stefano Ribecai, Ugo Donati.  Quell'avventura fu lo stimolo per i dirigenti di allora, Pietro Martinelli, Spartaco Petri, Antonio Bertolucci, Rodolfo Malfatti, Giuseppe Satti, Giorgio Giusti e Carlo Granucci, che riuscirono a uscire dalla crisi costituendo un gruppo valido di giocatori che nel 1985 ha permesso di centrare la promozione in C1. Storie di ieri costellate dai primi derby al Palatagliate con la Primomercato Viareggio, la promozione in B2 con coach Carlo Mariotti e l'esplosione del fenomeno Lucart che nel 1990/91 riuscì a portare 3000 persone al Palatagliate in occasione della promozione in B1 nello spareggio contro Asti e i play-off disputati per la promozione in A2 nel 1993/94. Poi sono arrivati gli anni del ridimensionamento con la retrocessione e il record di 15 partecipazioni consecutive al campionato di B2 in cui sono stati lanciati e valorizzati tanti giovani lucchesi. Un'attività
andata avanti soprattutto grazie al supporto economico del patron Guido Pasquini.  Fino all'epoca attuale, all'arrivo di un nuovo sponsor lucchese, l'Arca Impresa di Alfredo Susanna, con le rinnovate ambizioni di tutto l'ambiente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro