Quotidiani locali

prima campanella 

Provincia, task-force sull’edilizia scolastica

Monitoraggio della terza commissione su istituti e palestre «Gestione difficile vista la situazione finanziara dell’ente»

LUCCA

Un’azione di monitoraggio capillare e continuativa e soprattutto un’attenzione specifica alle problematiche dell’edilizia scolastica, comprese le palestre collegate agli edifici e un più stretto rapporto con i dirigenti scolastici per le problematiche in essere e quelle che si possono affacciare in seguito.

Sono gli obiettivi ribaditi nel corso dell’ultima riunione della 3ª Commissione consiliare politiche scolastiche, edilizia scolastica e istruzione della Provincia presieduta da Luca Poletti. Commissione che ha incontrato il presidente della Provincia Luca Menesini per fare il punto sulla situazione alle porte del nuovo anno scolastico 2018-2019. Alla riunione erano presenti, inoltre, i consiglieri di maggioranza Nicola Boggi e Lucio Pagliaro e il consigliere dell’opposizione Simone Simonini.

Il presidente Menesini ha ricordato che la Provincia di Lucca è risultata la prima amministrazione provinciale in Toscana per finanziamenti ottenuti nell’ambito dell’ultimo bando Mutui Bei indetto dalla Regione Toscana con ben 31 progetti inseriti nel Piano triennale di finanziamento per l’edilizia scolastica 2018-2020: circa 141 milioni di euro che consentiranno alla Provincia di mettere in sicurezza statica, riqualificare, ammodernare e rendere più funzionali molte delle 45 scuole superiori del territorio di cui è competente Palazzo Ducale.

Sul tavolo della Commissione, tra l’altro, i problemi in essere come il trasloco del Civitali-Paladini la cui sede di via S. Nicolao a Lucca è chiusa dal giugno scorso; la situazione dell’istituto alberghiero Marconi (ex Collegio Colombo) di Viareggio che ha necessità di essere riqualificato e adeguato; l’istituto Stagi di Pietrasanta per il quale, oltre ad una verifica sugli aggiornamenti delle graduatorie del bando regionale (come per il Marconi), c’è ampia collaborazione tra Provincia e Comune per l’utilizzo e la gestione degli spazi da dedicare alla didattica.

«Nel corso dell’incontro – commenta il presidente della commissione Luca Poletti – è stato riconosciuto lo sforzo compiuto dalla Provincia sia sulle progettualità per la partecipazione al bando regionale dei mutui Bei, sia nella difficile gestione della situazione generale in un contesto molto complicato per la finanza pubblica locale».

Anche il consigliere d’opposizione Simone Simonini (Alternativa civica Centrodestra), nonché vicepresidente della Commissione politiche scolastiche, esprime soddisfazione per i risultati ottenuti dall’ente. «La Provincia a livello regionale è risultata la più attiva, con molti finanziamenti ottenuti dal bando Mutui Bei 2. Un risultato raggiunto grazie ad un lavoro oculato tra amministrazione e uffici competenti. Le scuole partiranno regolarmente il 17 e i pochi disagi saranno risolti in breve tempo. Come minoranza incalzeremo la Provincia per una più ampia collaborazione sulla tematica della sicurezza».

La

3ª Commissione provinciale scolastica tornerà a riunirsi i primi giorni di ottobre quando sarà affrontata la questione del dimensionamento scolastico e, successivamente, quella degli indirizzi formativi delle scuole superiori. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI



TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro