Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Maltratta la suocera Denunciata una donna di 43 anni

CAPANNORI Una convivenza difficile, come può capitare in molte famiglie, dove non sempre i rapporti tra suocera e nuora sono facili. Ma, nel caso accaduto in una casa del Compitese, la situazione è...

CAPANNORI

Una convivenza difficile, come può capitare in molte famiglie, dove non sempre i rapporti tra suocera e nuora sono facili. Ma, nel caso accaduto in una casa del Compitese, la situazione è andata ben al di là del normale contrasto.

I carabinieri, infatti, hanno denunciato una donna di 43 anni, di origine straniera. La stessa è accusata del reato di maltrattamenti verso i familiari.

La donna, infatti, è accusata di aver ripetutamente usato modi violenti nei confronti della suocera, ch ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAPANNORI

Una convivenza difficile, come può capitare in molte famiglie, dove non sempre i rapporti tra suocera e nuora sono facili. Ma, nel caso accaduto in una casa del Compitese, la situazione è andata ben al di là del normale contrasto.

I carabinieri, infatti, hanno denunciato una donna di 43 anni, di origine straniera. La stessa è accusata del reato di maltrattamenti verso i familiari.

La donna, infatti, è accusata di aver ripetutamente usato modi violenti nei confronti della suocera, che vive con lei. Violenze che, nell’ultimo episodio denunciato, hanno portato l’anziana a rivolgersi ai sanitari che le hanno riscontrato alcune contusioni con una prognosi di 5 giorni.

Dalla violenza praticata a quella minacciata. È il caso di un pensionato di 68 anni, il quale è stato dai carabinieri denunciato per minaccia aggravata.

Il pensionato, residente ad Altopascio, aveva infatti minacciato un uomo di 51 anni, residente a Chiesina Uzzanese. Non vengono spiegate le ragioni di un simile gesto (i militari parlano comunque di “futili motivi”), ma, in ogni caso, il sessantunenne, per valere le proprie ragioni, non aveva esitato a puntare un’arma da fuoco verso il suo rivale. Quest’ultimo si è rivolto ai carabinieri, i quali, oltre a denunciare il 61enne, hanno anche rinvenuto e sequestrato “l’arma da fuoco”, risultata poi essere solo un giocattolo (ma trovarsela di fronte non deve comunque essere una bella sensazione).

Infine, sempre nella Piana, i carabinieri hanno denunciato due giovani italiani, residenti nel Comune di Pescia. I due, entrambi 24enni, sono stati denunciato per inosservanza delle prescrizioni del foglio di via obbligatorio, che imponeva loro di non stare nel territorio di Capannori, ed è proprio lì, invece, che sono incappati in un controllo. —