Quotidiani locali

la polemica 

Sui costi dell’intervento botta e risposta con l’opposizione

CAPANNORIAncor prima del via ai lavori di ristrutturazione della piazza sono scoppiate le prime polemiche. Sul piede di guerra il centro che definisce la nuova opera “inutile e non concertata con i...

CAPANNORI

Ancor prima del via ai lavori di ristrutturazione della piazza sono scoppiate le prime polemiche. Sul piede di guerra il centro che definisce la nuova opera “inutile e non concertata con i cittadini”. L’esponente dell’opposizione Giovanni Marchi solleva perplessità: «È sicuro il sindaco che tutti i cittadini di Capannori, o almeno la maggioranza di loro, siano soddisfatti della spesa per il rifacimento della piazza? È stato fatto un sondaggio o un referendum su tutto il territorio comunale che abbia dato certezza all’amministrazione del gradimento di un’opera faraonica, la quale impegna il bilancio comunale a pagare un mutuo per quasi trenta anni? Credo che Capannori abbia bisogno di essere riqualificata, così come hanno bisogno di essere riqualificate molte frazioni. La piazza, come abbiamo sempre detto, aveva bisogno di manutenzione, ma a nostro avviso poteva essere realizzata in maniera diversa, spendendo molto meno e dirottando una parte di quei soldi su altri bisogni della comunità, come migliorare la viabilità esistente, e il decoro urbano delle altre frazioni che lamentano problemi di asfaltatura, frane e taglio dell’erba. Certo queste cose sono meno appariscenti, ma certamente più utili alla popolazione».

Alla minoranza replica l’assessore ai lavori pubblici Pierangelo Bandoni che rivendica l’investimento per riqualificare piazza: «Siamo sempre stati trasparenti. L’importo dei lavori aggiudicati è di un 1 e 650 mila euro, di cui 600 mila da un finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Per realizzare l’intervento abbiamo acceso un muto della durata di 20 anni, grazie a un bilancio solido che continuerà a esserlo anche in futuro. Allo stesso modo riteniamo fondamentale un’azione di ricucitura della città grazie a un piano omogeneo che interessi le frazioni dell’area centrale del territorio che storicamente hanno subito un’urbanizzazione che ha causato delle criticità. Punto di partenza di questa azione è la piazza dove ha sede il municipio. In luogo dove i cittadini potranno socializzare, rilassarsi e partecipare agli eventi». E questo,

viene evidenziato, non è ’unico investimento in programma, in un elenco che comprende «sicurezza stradale, manutenzioni straordinarie, piste ciclabili e scuole su tutto il territorio, il rifacimento della piscina e l’ottenimento del finanziamento Cipe per la Cittadella dello sport». —

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro