Quotidiani locali

protesta don marsili 

Allarme furti a Porcari Colpi all’ex tipografia e in un’abitazione

PORCARIDon Americo Marsili aveva deciso di non dare troppa pubblicità ai numerosi tentativi di effrazione subiti negli ultimi mesi dall’ex tipografia Matteoni, immobile di proprietà della parrocchia...

PORCARI

Don Americo Marsili aveva deciso di non dare troppa pubblicità ai numerosi tentativi di effrazione subiti negli ultimi mesi dall’ex tipografia Matteoni, immobile di proprietà della parrocchia di San Giusto. Sperava che l’accanimento dei malintenzionati si fosse esaurito dopo una denuncia alle forze dell’ordine.

L’ultimo episodio, accaduto la scorsa notte, è stata però la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Ignoti sono nuovamente entrati nell’edificio causando diversi danni. E così il parroco di Porcari ha deciso di rompere il silenzio: «Questa è la quinta effrazione in meno di due mesi che subiamo all’interno dell’immobile, con vari danni anche in questa circostanza. Non so più cosa fare. L’immobile si trova nelle immediate vicinanze della chiesa contiene materiali vari per le attività pastorali».

La prima volta che i malintenzionati entrarono fu a giugno: «Allora ho sporto regolare denuncia, convinto che avrebbe contribuito a risolvere il problema. Invece si sono succeduti ulteriori episodi. Ogni volta segnalati alle autorità. Ora davvero non so più cosa fare per vedere tutelati beni di proprietà della nostra comunità parrocchiale». Don Americo ancia un disperato appello alle forze dell’ordine e alle istituzioni, chiedendo più controlli della zona nelle ore notturne: «Le varie rassicurazioni verbali, ricevute più volte, ormai non bastano più. Confido che dopo l’attenzione suscitata si faccia qualcosa».

Sempre Porcari è stata teatro di un furto ieri, tra le 9 e le 12, in via Bertoletti non lontano dalla stazione. I ladri hanno sfondato una portafinestra con un piede di porco e in una manciata di minuti hanno messo sottosopra la camera da letto e la cucina, portando via alcuni gioielli. Al ritorno della proprietaria i malviventi erano già scappati, ma dopo aver rovistato in tutti i cassetti, nella cameretta della figlia e nelle borse.

Intanto nella zona 167, dove l’amministrazione Fornaciari

ha convocato la prima assemblea pubblica sul controllo di vicinato (in programma martedì 4 settembre alle 21 nella sala multimediale della scuola elementare Orsi-La Pira), è stata posizionata una telecamera in prossimità del “campino” e del parco Fiamme Gialle. —

N.N.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro