Quotidiani locali

Caso Kme 

Mobilitazione e incontro di chi si oppone al pirogassificatore

BARGANon sono solo funghi a spuntare sulla montagna barghigiana. Negli ultimi giorni, infatti, il capoluogo è pieno di striscioni di ogni tipo, accomunati dalla dicitura “No inceneritore” . Manufatti...

BARGA

Non sono solo funghi a spuntare sulla montagna barghigiana. Negli ultimi giorni, infatti, il capoluogo è pieno di striscioni di ogni tipo, accomunati dalla dicitura “No inceneritore” . Manufatti artigianali, in alcuni casi commissionati ad aziende serigrafiche, ma tutti sintomo del clima che si respira in tutto il Comune.

Non solo Fornaci, quindi, attua la protesta dei “pañuelos blancos”, a conferma che la questione investe trasversalmente temi come la salute dei cittadini, il turismo e l’agricoltura. La zona di Barga più battuta è quella del Piangrande, in via Biondi e traverse. Addirittura, uno striscione è esposto sulla siepe della chiesa del Sacro Cuore, e altre lenzuola spuntano dalle vie adiacenti. Sono settimane di attesa, prima che Kme presenti il progetto in Regione per l’inizio dell’iter per ottenere la Valutazione di impatto ambientale.

Tra azienda e sindaco è gelo totale, e i Comitati non stanno a guardare. Il Movimento La Libellula invita tutti a partecipare a un’assemblea pubblica che si terrà il 30 agosto, alle 21, agli impianti sportivi di Gallicano: «La situazione in Valle è molto grave – affermano gli attivisti – e nonostante molte voci, anche istituzionali, chiedano a Kme di rinunciare al progetto che prevede l’inceneritore, l’azienda dice di voler andare avanti a tappe forzate e ha dichiarato che presenterà comunque il progetto a breve. Invitiamo tutti coloro che desiderano mostrare la loro contrarietà a questo scellerato progetto a partecipare all’assemblea del 30 in modo da riflettere insieme su quelle che possono essere le forme più adeguate ed efficaci di contrasto al pirogassificatore».

Il piano di rilancio presentato da Kme il 6 agosto prevede (passaggio osteggiato dai cittadini)

l’autosufficienza energetica attraverso la realizzazione di un pirorigassificatore che tratta gli scarti delle cartiere. A regime, secondo il piano industriale, potranno essere assunte 135 nuove unità divise tra reparti produzione, impianto e centro ricerche. —

N.B.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro