Quotidiani locali

PAURA AD ALTOPASCIO 

Fiamme vicino alle abitazioni Bruciato un ettaro di terreni

Il rogo si è verificato martedì  nelle vicinanze di via Torino  In azione più mezzi dei pompieri I carabinieri del nucleo forestale non escludono la pista dolosa

ALTOPASCIO

Non si esclude la pista dolosa tra le cause dell’incendio che martedì nel tardo pomeriggi ha creato momenti di paura ad Altopascio, in una zona limitrofa a via Torino, all'incrocio con corte Marchetti. Un vasto incendio che ha distrutto circa 1,5 ettari di incolto, ma che per fortuna ha soltanto lambito il bosco. Sul posto anche ieri sono dovute intervenire tre squadre dell'Aib e i vigili del fuoco di Lucca e Castelfranco di Sotto.

Con più mezzi i pompieri si sono messi a difesa delle abitazioni più vicine al rogo, facendo allontanare per precauzione le persone presenti. Le fiamme si sono estese verso la zona di via San Giuseppe, coinvolgendo anche alcuni annessi agricoli e il giardino di una abitazione.

Il vento ha peggiorato la situazione, rendendo ancora più difficili le operazioni di spegnimento, con il fuoco che ha lambito anche le villette a schiera e la corte Bartolini, bruciando infine una serra. In corso le indagini dei carabinieri forestali, che hanno raccolto testimonianze e elementi utili per risalire alle cause del rogo.

La forestale invita chi avesse visto qualcosa di utile a ricostruire la dinamica dell’incendio a contattare la caserma di Lucca. Purtroppo un'area già nota alle cronache per episodi del genere.

Un maxi incendio nell’ agosto del 2017 è scoppiato tra Altopascio e Montecarlo “mangiandosi” ettari di terreno.

«Quello di ieri è stato un brutto incendio, che è stato segnalato e domato nell’immediato dai soccorritori - spiega l’assessore all’ambiente, Daniel Toci - ringrazio quindi chi ha lavorato per riportare la situazione alla normalità nel minor tempo possibile, dai vigili del fuoco ai carabinieri forestali, dai soccorritori volontari alla nostra Municipale che è intervenuta sul posto».

Il Comune ha avviato verifiche sui terreni attraversati dall’incendio e su quelli limitrofi. «Sono terreni privati e quindi devono rispettare l’ordinanza che abbiamo pubblicato prima dell’inizio dell’estate, sulla pulizia dei campi e dei fossi da parte dei proprietari, affinché si mantengano pulite e curate le aree verdi e, di conseguenza, si prevengano possibili incendi. I carabinieri forestali, invece, stanno facendo le indagini sull’origine dell’incendio e sulle cause. Ricordiamo che l’ordinanza sulla pulizia e la cura dei campi è ancora in vigore e il decoro del nostro territorio è un tema che riguarda tutti e che diventa quindi bene comune anche se coinvolge

terreni privati. Da parte nostra - conclude Toci - stiamo facendo i controlli, nelle scorse settimane abbiamo mandato le lettere ai proprietari e ora con la Municipale procederemo con il secondo giro di verifiche e poi con le eventuali multe”. —

NICOLA NUCCI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro