Quotidiani locali

bagni di lucca 

Cade dalla moto e muore, i suoi cani vegliano su di lui

Marco Bacci, 52enne viareggino, è stato accudito da uno dei suoi cani fino all’arrivo dei soccorsi. È scivolato per 150 metri

BAGNI DI LUCCA. Uno dei suoi due cani l’ha vegliato, mentre l’altro ha percorso qualche chilometro per trovare aiuto. Ma quando i soccorritori sono arrivati sul posto per Marco Bacci, 52enne viareggino, non c’era più niente da fare: troppo gravi le ferite riportate nella caduta di qualche decina di metri in un dirupo sopra Limano, nei pressi del sentiero per Granaglia.

Bacci, libero professionista, non era un cercatore di funghi improvvisato. Conosciutissimo in paese, da tempo aveva una casetta proprio a Limano. E praticamente tutti i fine settimana partiva dalla Versilia per trascorrere in val di Lima qualche ora di pace.

leggi anche:



Così aveva fatto anche nella giornata di ieri, insieme a un amico. A un certo punto i due si erano divisi, dandosi poi appuntamento nel primo pomeriggio. Bacci si era inoltrato nel bosco con la sua moto da trial, insieme ai due fidati cani, l’altra sua grande passione.

È stato proprio l’amico a dare l’allarme quando, arrivato al punto di ritrovo, si è reso conto che del 55enne non c’erano tracce. E tutti i tentativi di contattarlo sul cellulare andavano a vuoto. Ma un allarme era arrivato anche da un’altra direzione: uno dei due cani che accompagnavano Bacci, infatti, era risalito lungo il sentiero per arrivare al centro abitato per chiedere aiuto. E proprio una signora della zona si era accorta che c’era qualcosa che non andava.

Sul posto sono arrivati gli uomini del Soccorso alpino di Lucca, coadiuvati anche dall’elisoccorso Pegaso 3 che ha perlustrato la zona dall’alto.

Alla fine il corpo è stato raggiunto da una squadra a piedi, 150 metri circa al di sotto del sentiero. Secondo una prima ricostruzione (sul posto sono intervenuti anche i carabinieri) è probabile che Bacci fosse in sella alla sua moto quando ha perso l’equilibrio ed è stato sbalzato nel dirupo, colpendo poi anche una roccia. Complesse le operazioni di recupero del corpo, visto la zona impervia: per questa parte dell’operazione è stato prezioso l’aiuto dell’elisoccorso.

Non è stato l’unico incidente di ieri in Valle del Serchio: ai laghetti di Sillano un uomo di 59 anni di Maranello (Modena) che cercava funghi è caduto rotolando a valle per una cinquantina di metri. La donna che era con lui ha dato l’allarme, consentendo il recupero da parte del soccorso alpino e dell’elisoccorso. Per il ferito un trauma cranico, ma non è in pericolo di vita.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro