Quotidiani locali

Nicola Poli, presidente dell’Unione 

«Abbiamo agito insieme per moltiplicare i benefici sul territorio»

l’intervistaMINUCCIANO«Il percorso di elaborazione della Strategia dell'area interna è stato abbastanza complesso, perché l’area di intervento è vasta. Abbiamo lavorato su potenzialità e criticità...

l’intervista

MINUCCIANO

«Il percorso di elaborazione della Strategia dell'area interna è stato abbastanza complesso, perché l’area di intervento è vasta. Abbiamo lavorato su potenzialità e criticità comuni e condiviso il percorso con le rappresentanze sociali, le istituzioni, le associazioni di categoria e con molti soggetti portatori di interessi, in oltre 50 incontri pubblici». Nicola Poli, sindaco di Minucciano e presidente dell'Unione dei Comuni della Garfagnana, è soddisfatto del risultato di questi due anni.

Qual è l'importanza della Strategia azionale aree interne per il territorio?

«Il lavoro comune ha permesso a tutti di capire le problematiche, dandoci anche un primo strumento per affrontarle, per circa 10 milioni di euro. Credo però che il metodo di lavoro, l'azione condivisa, ci permetta di entrare in un meccanismo virtuoso, che va oltre l'investimento garantito dai finanziamenti della legge di stabilità e da quelli regionali sui fondi europei per la coesione 2014-2020. Con la Snai attiviamo un percorso di stabilizzazione della capacità di investimento del territorio».

In che modo agire insieme rafforza i Comuni?

«Grazie alla presenza di economie di scala. Quindi, per la possibilità di interventi che amplifichino i risultati. Faccio un esempio: se un intervento riguardasse la sola stazione di Minucciano, il risultato sarebbe "uno"; con un investimento che copre tutta la dorsale della ferrovia, con sei interventi, credo che l’effetto complessivo non sia "sei", perché c'è un effetto moltiplicatore».

L'iter può considerarsi concluso?

«Non ancora. È stata approvata la Strategia, ma c'è un passaggio ulteriore, prima di

liberare le risorse: la firma dell'accordo di programma quadro, che coinvolge la presidenza del Consiglio dei ministri e tutti i ministeri coinvolti. L'Unione dei Comuni, poi, deve fare un ulteriore approfondimento relativo a tutte le "schede" che identificano i singoli interventi». —

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro