Quotidiani locali

il caso kme 

Anche Fosciandora si schiera per il “no” al pirogassificatore

FOSCIANDORA. Unanimità delle forze politiche in consiglio comunale, e della società civile, per dire no al pirogassificatore all' interno dello stabilimento di Kme a Fornaci di Barga. Fosciandora si...

FOSCIANDORA. Unanimità delle forze politiche in consiglio comunale, e della società civile, per dire no al pirogassificatore all' interno dello stabilimento di Kme a Fornaci di Barga. Fosciandora si è schierata, senza mezzi termini, accanto ai comitati di cittadini.

Praticamente, all'appello mancano solo le posizioni ufficiali dei sindaci di Coreglia Antelminelli e Molazzana, e poi di fatto tutte le amministrazioni che hanno territori confinanti con il sito fornacino si saranno schierate in un senso o nell'altro.

Lunedì sera, al Ciaf di Migliano, si è tenuto un partecipato incontro organizzato dal movimento "La Libellula", che ha trovato adesione bipartisan. Il sindaco Moreno Lunardi, il capogruppo di maggioranza (ed ex primo cittadino) Pierluigi Turriani e quello di minoranza Marco Bonini hanno espresso il loro verdetto: nessun impianto sul territorio, usando il ricatto occupazionale come leva per autorizzare questa soluzione.

I tre amministratori hanno dato man forte ai comitati presenti, evidenziando come la scelta prospettata da Kme vada contro le politiche di sviluppo rurale e turistico intraprese in questi anni.

La vicenda, quindi, grazie al tam tam in rete, non è più solo affare barghigiano, ma di tutta la Valle: «Abbiamo fatto presente al sindaco di Barga che, quello del pirogassificatore, è un problema che riguarda un po' tutti i comuni - spiega Lunardi -.

«Kme ha messo la questione sul tavolo come a dire: o si fa l'impianto o a casa i dipendenti. Ma credo che le due questioni vadano completamente separate. No al pirogassificatore, sì a soluzioni alternative al problema dei costi dell'energia».

La comunità di Fosciandora è abituata alle battaglie ambientali, come dimostra l'impegno e la posizione di contrarietà su altre vicende come quelle relative all'inceneritore di Castelnuovo e altri progetti in Valle.

Marco Bonini, esponente della opposizione in consiglio comunale, come sempre è ficcante:

«La Garfagnana sta un po' dormendo sulla questione. Il comune di Castelnuovo Garfagnana, assente ai due incontri pubblici della Libellula a Barga e Fornaci, ci sembra si nasconda dietro ad un silenzio preoccupante». —

NICOLA BELLANOVA. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro