Quotidiani locali

FALSO ALLARME BOMBA A BORGO GIANNOTTI 

Trolley abbandonato costringe gli artificieri a intervenire nella notte

LUCCA. Un trolley abbandonato inavvertitamente in strada da un medico della nostra provincia ha fatto scattare le procedure anti terrorismo a livello nazionale che hanno creato apprensione nell’intera...

LUCCA. Un trolley abbandonato inavvertitamente in strada da un medico della nostra provincia ha fatto scattare le procedure anti terrorismo a livello nazionale che hanno creato apprensione nell’intera zona di Borgo Giannotti.

L’allarme bomba ha tenuto svegli gli abitanti del quartiere e la zona è stata transennata e presidiata dai carabinieri e dai vigili del fuoco. La presenza di quel trolley di cui nessuno reclamava l’esistenza sin dal tardo pomeriggio ha creato timori e apprensioni negli abitanti. E in tarda serata qualcuno ha telefonato alle forze dell’ordine per segnalare l’anomalia.

A quel punto nella zona della farmacia Contucci c’è stato un via vai di forze dell’ordine. La valigia era lì in bella mostra. Ma le procedure in casi del genere parlano chiaro: va attivato il sistema di sicurezza. Quindi area circoscritta, transito impedito, abitanti in strada svegliati di notte da quel trambusto e messi al corrente del pericolo che avrebbero potuto correre nel malaugurato caso che dentro il trolley vi fosse un ordigno pronto ad esplodere.

Da Firenze sono giunti gli artificieri dei carabinieri che, coadiuvati dai pompieri della caserma di via Barbantini, hanno verificato che nella valigia non vi fossero miscele esplosive.

Aperto il bagaglio, con un congegno che ha provocato una piccola esplosione circoscritta udita nell’isolato, le forze dell’ordine hanno verificato che all’interno c’era un apparato elettronico, con ogni probabilità un dispositivo medico diagnostico, di medie dimensioni, completo di tutti gli accessori.

Ieri mattina è stato verificato che la proprietaria

del trolley era un medico della Lucchesia che credeva di aver lasciato il bagaglio in uno studio poco distante o all’interno della sua macchina. Una distrazione che ha procurato disagi tra la popolazione costringendo le forze di polizia ad attivare il dispositivo di emergenza. —

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro