Quotidiani locali

verso le amministrative a Pescaglia 

Non basta l’età a fermare Lando A 90 anni si rimette in gioco

Baldassarri, sindaco dal 1990 al 2004 e dal 2009 al 2014 scende in campo Con una propria lista sfiderà l’attuale primo cittadino Andrea Bonfanti

PESCAGLIA

Manca meno di un anno alle elezioni amministrative a Pescaglia e l’attuale opposizione al sindaco Andrea Bonfanti, espressione del Partito democratico, inizia a organizzarsi con l’obiettivo di riprendersi la guida del comune che ha amministrato per tanti anni.

Da qualche giorno è stata creata, con sede a Fiano, la “Fondazione Bene Comune” che presenterà una propria lista all’appuntamento elettorale del 2019, e che si dichiara libera dai tradizionali partiti politici. Presidente è Lando Baldassari, un uomo dalla lunga esperienza amministrativa che è stato eletto più volte dai suoi concittadini alla carica di sindaco. Baldassari, che il prossimo 25 luglio compirà 90 anni, è stato sindaco dal 1990 al 2004 e dal 2009 al 2014 nonché presidente della Comunità montana zona “N” dal 1981 al 2008. Ad affiancarlo in questa nuova avventura ci sono donne e uomini nuovi ma anche persone che in passato hanno già fatto parte con lui dell’amministrazione comunale. A partire dall’ex sindaco (dal 2004 al 2009) Fabiano Giannecchini, e poi Aladino Pieretti, Livio Giacomelli, Luigino Ridolfi, Alfredo Rugani e Fabrizio Villa.

«Da più parti – dice Lando Baldassari – mi si chiede di tornare in campo in prima persona. Lo faccio volentieri per la mia gente, alla quale ho sempre voluto bene. Ovunque vada ancora oggi continuo ad avere testimonianze di affetto, di stima e di amicizia. Quando i miei compaesani mi chiedono aiuto, io ci sono e ci sarò sempre per loro. La gente di Pescaglia per me è stata sempre al primo posto. In passato ho avuto la possibilità di candidarmi anche al Comune di Lucca e poi, forse, anche in altre importante istituzioni. Ma io ho sempre detto di no: per me Pescaglia viene prima di tutto. Questo consenso che ho tuttora dalla mia gente mi gratifica più di ogni altra cosa».

Ancora oggi, nonostante abbia la casa nel centro di Lucca, è sempre a Pescaglia dove, negli anni Settanta, si è costruito una bella e accogliente abitazione a San Rocco in Turrite nella quale fanno bella mostra di sé i tanti cimeli che Baldassari ha raccolto durante tutto l’arco della sua vita. Ad iniziare dalla collezione di targhe automobilistiche di tutto il mondo che ha acquistato personalmente negli Stati Uniti dove si reca spesso e dove andrà anche il prossimo Natale: «A New York – afferma – c’è gente di Pescaglia, ci sono anche alcuni miei cugini. Recentemente mi hanno invitato e io sono ben felice di tornarci tra qualche mese».

E anche a San Rocco non possono mancare le numerose onorificenze che

ha ottenuto, a partire da quelle più importanti: Cavaliere della Repubblica, Commendatore, Grande Ufficiale e Cavaliere di Gran Croce. Nonostante sia tra i più decorati della Repubblica Italiana, rimane una persona semplice e umile: per la gente di Pescaglia è semplicemente Lando. —

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro