Quotidiani locali

OPERAZIONE “ESTATE SICURA” 

I vicini non sono in casa la vicina sa dov’è la chiave entra e ruba soldi e oro

In tutto un ammanco di 5.000 euro: la donna è stata denunciata per furto I carabinieri hanno scoperto anche 4 ubriachi al volante

Castelnuovo

Ha approfittato dell’assenza dei vicini per introdursi nella loro abitazione portando via soldi e oro: 5.000 euro il valore totale. Per questo una 45enne di San Romano in Garfagnana è stata denunciata dai carabinieri di Camporgiano con l’accusa di furto aggravato. Un furto che la donna ha potuto mettere a segno conoscendo il punto esatto in cui era custodita una copia delle chiavi di casa.

La misura rientra nell’operazione “Estate sicura” condotta nel fine settimana dalla compagnia di Castelnuovo Garfagnana, con un ampio dispiegamento di forze delle stazioni dipendenti coadiuvate dalle pattuglie del Nucleo Operativo Radiomobile, impegnate in controlli serrati nelle aree di Mediavalle e Garfagnana che hanno riguardato una decina tra esercizi pubblici e luoghi di aggregazione, un centinaio di veicoli di passaggio e altrettante identificazioni, oltre agli accertamenti su persone sottoposte a misure di sicurezza di vario genere.

I carabinieri di Coreglia Antelminelli hanno anche arrestato un marocchino di 34 anni residente nello stessu comune, dando esecuzione ad un ordine di carcerazione per pene concorrenti: deve infatti ancora scontare 3 anni e 3 mesi di reclusione per diversi reati contro la persona ed il patrimonio commessi a Lucca e Pisa dal 2011 al 2015.

Denunciati invece dai militari del Norm tre giovani – tutti italiani – per guida in stato di ebbrezza in seguito ai controlli eseguiti domenica all’alba in Mediavalle. Sono risultati positivi all’alcoltest, due con un valore compreso tra 0,8 e 1,5 grammi per litro, uno addirittura superiore (il limite massimo è 0,5). Per i tre, ritiro della patente e decurtazione di 10 punti.

Stesso provvedimenti per un quarto italiano, a cui è stato rilevato un tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 grammi per litro. Per lui non una denuncia, ma una sanzione amministrativa.

I carabinieri di Borgo a Mozzano hanno provveduto a segnalare alla Prefettura di Lucca un italiano di origine magrebina trovato in possesso di tre grammi di hashish.

Gli accertamenti compiuti nel fine settimana hanno portato inoltre al sequestro amministrativo di una vettura, il ritiro di una carta di circolazione e cinque contravvenzioni.

I controlli

della compagnia di Castelnuovo Garfagnana proseguiranno per l’intero periodo estivo, al fine di contrastare i fenomeni di criminalità, con una particolare attenzione ai reati predatori e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel mirino pure le violazioni del codice della strada. —

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro