Quotidiani locali

pescaglia 

Il Comune “bussa” alla Regione per costruire due nuove scuole

Presentata la richiesta di finanziamento per i plessi di Piegaio e Monsagrati L’importo complessivo necessario a realizzare le due opere è di 6,2 milioni

PESCAGLIA. L’amministrazione comunale ha presentato una richiesta di finanziamento alla Regione per la costruzione di due nuovi edifici scolastici, uno a Piegaio e uno a Monsagrati. In particolare a Piegaio dovrebbe sorgere un edificio che comprenderebbe la scuola dell’infanzia, l’elementare e la media, mentre il plesso di Monsagrati ospiterebbe la scuola dell’infanzia e l’elementare.

Il Comune nei giorni scorsi ha presentato i relativi progetti alla Regione Toscana affinché siano inseriti nel piano triennale dell’edilizia scolastica 2018-2020, con la possibilità di essere finanziati da parte del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca attraverso la Banca Europea degli investimenti. L’importo complessivo delle due opere è di 6 milioni e 200 mila euro. Il nuovo polo di Piegaio sarà costruito al posto dell’attuale scuola elementare, che sarà abbattuta. Il complesso sarà strutturato su un unico edificio sviluppato su due piani: al piano terra si troveranno la scuola dell’infanzia, l’elementare, la palestra e la mensa; al secondo piano troveranno posto la scuola media e gli uffici dell’istituto comprensivo. Saranno adottate soluzioni, come muri a elevato isolamento termico, riscaldamento a pavimento e impianto fotovoltaico per garantire la classe A di efficienza energetica.

Il polo di Monsagrati sarà costruito in località Marracci al posto dell’attuale scuola elementare. L’edificio si articolerà su due piani che ospiteranno due sezioni della scuola dell’infanzia e un ciclo di scuola primaria. La mensa e alcune aule speciali saranno in comune. A corredo ci sarà una palestra. Anche in questo caso sono previste soluzione edilizie e di climatizzazione che permetteranno all’edificio di essere in classe di efficienza energetica A.

«Vogliamo – dichiara il sindaco Andrea Bonfanti – far compiere un deciso salto di livello all’edilizia scolastica di Pescaglia costruendo due nuovi poli belli, moderni, sicuri e misura di bambino. Gli attuali edifici scolastici, infatti, hanno un’età media di oltre 40 anni e non soddisfano i più moderni livelli qualitativi. La loro completa ristrutturazione sarebbe addirittura antieconomica. Abbiamo quindi deciso di costruirli da zero in sostituzione delle scuole esistenti. I due plessi avranno un sistema organizzativo efficiente, visto che riuniranno tutti i cicli scolastici nel caso di Piegaio e quelli da 3 a 10 anni nel caso di Monsagrati. Entrambi sono progetti ambiziosi ma vogliamo realizzarli perché crediamo fermamente nell’importanza

della scuole nella crescita delle bambine e dei bambini. Per costruire i due nuovi poli sono però necessarie ingenti risorse che un Comune come il nostro, da solo, non potrà mai sostenere. Ecco perché abbiamo partecipato a un bando per ottenere i finanziamenti». —

L.M..

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro