Quotidiani locali

Vai alla pagina su Toscana economia
Doccia fredda sull’Italvetro: licenziamenti per 40 persone

Doccia fredda sull’Italvetro: licenziamenti per 40 persone

Drammatico esito del confronto fra l’azienda di Borgo a Mozzano e i sindacati Proclamate 40 ore di sciopero e previsto un presidio sotto Assindustria

LUCCA. Un doccia fredda. È quella che è arrivata durante l’incontro di lunedì fra l’azienda Schott Italvetro di Borgo a Mozzano, i sindacati e le Rsu.

Una doccia fredda da 40 licenziamenti, che arrivano dopo mesi di cassa integrazione.

L’azienda - spiega Apolo Bruni della Filctem Cgil - «ha dichiarato al tavolo di Confindustria che tale situazione si è generata sia a causa di una crisi di mercato che in particolare a interessato la lavorazione del vetro 4mm (porte per forni elettrici), sia gli investimenti in nuovi macchinari sulla linea 8mm (piani cottura in cristallo).

«L’unica disponibilità dichiarata dall’azienda è quella di sedersi ad un tavolo di trattativa sull’utilizzo degli ammortizzatori sociali a condizione che il tavolo produca anche una riduzione sul costo del lavoro attraverso la rinuncia alla contrattazione di secondo livello».

Filctem Cgil e Femca Cis, insieme alle Rsu, non concordano con questa posizione, soprattutto sul fatto che che investimenti (oltretutto incentivati) abbiano come conseguenza una riduzione dei posti di lavoro

È stato proclamato lo stato di agitazione, che porta con sé un “pacchetto” di 40 ore di sciopero (un ora per ogni esubero dichiarato), di cui otto ore nella giornata di lunedì in occasione dell’incontro con l’azienda e

con l’intenzione di organizzare un presidio presso la sede dell’Associazione Industriali a Lucca».

Nella giornata di domani si svolgeranno le assemblee in fabbrica per decidere la data delle ulteriori iniziative di lotta da intraprendere. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro