Quotidiani locali

Alla guida del furgone rubato ad un parente senza pantaloni e slip

Altopascio: accompagnato in ospedale e denunciato a piede libero per ricettazione 

ALTOPASCIO. Guida il furgone che risulta rubato a un parente nonostante gli abbiano revocato da tempo la patente. E lo fa vestito per metà: indosso soltanto una maglietta. Niente pantaloni e tantomeno mutande. Così quando esce dall’abitacolo lo spettacolo che sono costretti a sorbirsi i passanti - donne e bambini inclusi - non è dei più edificanti. Tanto che arrivano un paio di telefonate al comando della polizia municipale di Altopascio. Dall’altro capo del filo ci sono persone scandalizzate e infastidite. «C’è un uomo nudo alla guida di un camioncino che si mostra quando scende dall’abitacolo».

Accade che nella serata di venerdì una pattuglia dei vigili urbani intercetta il furgone in questione in un parcheggio in località «La Galeotta» ad Altopascio. All’interno c’è un giovane di 28 anni residente a Castelfranco di Sotto. Effettivamente non indossa pantaloni e mutande. Il furgone che guida risulta rubato e la denuncia è stata presentata nei giorni scorsi da un parente del ragazzo che risulta essere consumatore abituale di sostanze stupefacenti.

Gli agenti della municipale gli chiedono di mostrare la patente. Dal terminale si accorgono che è revocata da tempo. Viene accompagnato in ospedale e denunciato a piede libero per ricettazione in relazione

al furto del camioncino subito restituito al derubato, atti osceni in luogo pubblico per il suo abbigliamento simil adamitico e per guida senza patente in quanto l’automobilista aveva percorso diversi chilometri nonostante la patente gli fosse stata da tempo revocata.
 

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro