Quotidiani locali

Venticinquemila spettatori per Waters

Fissata la capienza del campo Balilla per il concerto dell’11 luglio. Possibile che l’ex Pink Floyd sia in città da lunedì

LUCCA

Venticinquemila spettatori. Questa sarà la capienza dell’arena dell’ex campo Balilla per il concerto evento di Roger Waters,in programma per l’11 luglio lungo viale Carducci. Numeri più contenuti rispetto allo show dei Rolling Stones lo scorso settembre, ma era ampiamente previsto: l’ex leader dei Pink Floyd ha fatto diverse tappe in Italia (quella di Jagger & C. era data unica) e le misure di sicurezza hanno avuto il loro peso.

Sarà comunque uno spettacolo da ricordare, e per il quale è previsto un importante afflusso da fuori città:Trenitalia ha programmato corse straordinarie da Lucca a Pisa, Viareggio e Firenze per il ritorno a casa dei fan dopo lo show.

Per quanto riguarda il grande protagonista, l’autore di capolavori come The Wall e Dark Side of the Moon, è probabile che possa essere in città già da lunedì, anche se i dettagli sono ancora top secret.

Intanto proseguono i lavori di allestimento dell’area-concerto al Balilla. Anche quest’anno, come per gli Stones, il quartier generale della D’Alessandro & Galli è a Villa Gioiosa per accogliere il numeroso staff.

Scattano “a rate” anche i divieti: da mercoledì e fino ai giorni successivi allo spettacolo è stata chiusa la sortita del baluardo Santa Maria. Da domani invece partirà il divieto di sosta e transito in via Carrara e nella zona circostante l'ex Palazzo di Giustizia: i residenti potranno parcheggiare gratuitamente negli stalli blu in piazza della Caserma.

Dalle 14 di martedì 10 luglio fino alle 20 di giovedì 12 luglio viale Carducci, nel tratto compreso fra via della Repubblica e la rotatoria di viale Europa, sarà interdetto al traffico veicolare e pedonale. Tornando a parlare di musica sul palco l'ex Pink Floyd sarà accompagnato da Dave Kilminster (chitarra e cori), Jonathan Wilson (chitarra e voce), Gus Seyffert (basso e chitarra), Bo Koster (tastiere), Jon Carin (tastiere e lap steel guitar), Joey Waronker (batteria), Ian Ritchie (sassofono), oltre alle coriste Jess Wolfe e Holly Laessig delle Lucius.

Imponente e spettacolare la scenografia che oltre ad evocare l’immaginario pinkfloydiano i pannelli luminosi contribuiscono ad adattare al clima politico attuale le vecchie canzoni, in particolare quelle di “Animals” e “The wall”. E proprio in tema di Animals, con la centrale

della Battersea di Londra sulla copertina che sarà riprodotta sul palco posizionato davanti al baluardo Santa Maria, Waters in una intervista rilasciata al magazine Prog ha detto che presto potrebbe raggiungere il mercato una ristampa delll’album pubblicato nel 1977. —



I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro