Quotidiani locali

Il Leone XII non tornerà in via San Nicolao

Con i lavori sarà necessario ricavare aule per il Paladini-Civitali nella zona ora occupata dal nido e dalla materna

LUCCA. Molto probabilmente quello di oggi sarà l’ultimo giorno della “Leone XII” all’interno dei locali di via San Nicolao. Non solo perché, a partire da domani, la scuola materna e l’asilo nido saranno ospitati fino al termine delle lezioni nelle strutture individuate dal Comune. Anche in futuro, infatti, sarà molto difficile che la scuola privata torni nel complesso Settecentesco: i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza faranno infatti sì che le aule attualmente occupate dai bimbi serviranno per gli studenti delle due scuole superiori, il liceo delle scienze umane Paladini e il professionale Civitali.

Il punto sta tutto nelle aule che attualmente si trovano al di sopra della chiusina visibile da via San Nicolao, nella zona detta del “campanile”. Locali ricavati a metà dell’Ottocento e che non possono essere messe a norma. Gli spazi che si perderanno si prevede dunque di recuperarli nell’ala attualmente occupata dal Leone XII.

Questo, almeno, dovrebbe essere il contenuto del progetto che la Provincia presenterà (entro il 23 giugno) per ottenere l’accesso ai mutui della Banca europea degli investimenti necessari per ottenere i 10 milioni di euro per realizzare l’intervento di messa in sicurezza.

Nella mattinata di ieri, inoltre, l’assessora alle politiche formative del Comune di Lucca Ilaria Vietina ha incontrato un gruppo di mamme della Leone XII: «È stato un incontro che si è svolto in un clima tranquillo. Noi, come Comune, abbiamo lavorato in questi giorni per offrire un’alternativa che permettesse di concludere l’anno. E da domani (oggi per chi legge, ndr) gli spazi sono a disposizione». Ricordiamo che l’asilo nido si trasferira al Seme di Sant’Anna, mentre la materna sarà ospitata nelle aule della scuola elementare Radice di viale Castracani.

Secondo quanto emerso dall’assemblea di lunedì pomeriggio, inoltre, Francesco De Luca, gestore del Leone XII, ha trovato una soluzione a partire da settembre in un edificio nella zona di San Marco.

Nella giornata di oggi o, al massimo, di domani, dovrebbero essere approntati

tutti gli atti per un’eventuale ordinanza del sindaco Alessandro Tambellini. Nel frattempo l’istituto Civitali-Paladini ha comunicato che i colloqui con le famiglie per le sospensioni del giudizio sono state spostate, sabato 16 mattina, nella sala giunta di Palazzo Ducale.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro