Quotidiani locali

Condannato l'ex comandante dei vigili urbani

28 mesi a Carmignani per induzione indebita di tipo sessuale

LUCCA. Resta in silenzio nel momento della lettura del dispositivo della sentenza che arriva al termine di una lunga giornata iniziata poco dopo mezzogiorno di lunedì 16 aprile e conclusa alle 19 quando il giudice dell’udienza preliminare Antonia Aracri rientra in aula. Prima condanna per l’ex comandante della polizia municipale Stefano Carmignani, 54 anni, di Montecarlo, dal 2014 al 5 aprile 2017 alla guida dei vigili urbani di piazzale San Donato dopo una breve esperienza come responsabile delle guardie di Rosignano. Il presunto ricatto sessuale esplicitato nel reato di induzione indebita a carattere sessuale, il cosiddetto «traffico d’influenze» introdotto dal legislatore nel 2012 attraverso l’articolo 319 quater per separarlo dalla concussione, costa a Carmignani una condanna in primo

grado a 2 anni e 4 mesi di reclusione. Superiore alla richiesta di 2 anni formulata dall’accusa. L’ex comandante viene interdetto temporaneamente dai pubblici uffici e la vigilessa costituitasi parte civile, assistita dall’avvocato Cristian Bigotti, ottiene una provvisionale di 10mila euro.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro