Quotidiani locali

«Quando piove le nostre case si allagano»

Gli abitanti del Casone e di via del Calzolaio “vivono” con i sacchi di sabbia ma in dieci anni nessuno ha risolto il problema

LUCCA. Ogni volta che il meteo prevede pioggia, gli abitanti di via di via del Casone, via del Calzolaio e via della Chiesa, sanno che dovranno incrociare le dita e tenere i sacchi di sabbia pronti perché si sa, basta che piova un po’ più del solito perché le case si allaghino. Siamo a Saltocchio, a due passi dall’Esselunga e dall’ex salumificio Pecchia: in questo pugno di via ci saranno una ventina di abitazioni oltre all’ufficio postale e un bar. «Ormai siamo abituati a subire questo disagio - racconta Barbara Persiani, una delle decine di residenti di questa zona spesso “alluvionata” - anche perché le “bombe d’acqua” sono sempre più frequenti. E tutte le volte che piove in maniera un po’ più intensa sappiamo che dobbiamo attivarci per mettere in sicurezza non solo gli elettrodomestici ma anche le auto. Capita che la notte ci si debba alzare per spostare le macchine o per piazzare i sacchi di sabbia davanti alla porta. In questi anni l’acqua mi ha rovinato lavatrice e lavastoviglie ma anche un cancello elettrico. Ho dovuto anche buttare una cucina intera e ci avrò rimesso in tutto, oltre al disagio, almeno cinquemila euro. Non ne possiamo davvero più, è ora che il problema venga risolto». L’ultima volta che la casa della signora Persiani si è allagata era lo scorso 8 dicembre e lo stesso giorno anche a tante altre abitazioni della zona è toccata la stessa sorte. «Da tempo ci siamo rivolti sia al Comune che al consorzio di bonifica - spiega la donna - per chiedere che intervenissero per far sì che lo smaltimento dell’acqua piovana venisse garantito. Ma purtroppo questo disagio deriva da diversi fattori e per il momento nessuno ha ascoltato le nostre richieste».

La foto che vedete qui sopra è stata scattata lo scorso fine settimana, quando le piogge sono state sì sostenute ma non così tanto da giustificare un tale deposito d’acqua. Mostra la porzione di un terreno che fa parte della villa Cenami Bernardini ex Querci, ora di proprietà della famiglia Marroni. Villa che è circondata da terreni che si affacciano proprio su queste tre strade e alla quale si arriva dopo aver percorso un lungo viale monumentale. «Tante volte abbiamo chiesto che in questi terreni venisse fatta una corretta manutenzione e pulizia delle fosse - spiega ancora Persiani - quando si allagano gli altri tombini della zona si riempiono e non ce la fanno a garantire il deflusso quindi l’acqua arriva anche nelle nostre case». Ma questo non è certo l’unico fattore scatenante anche se, sempre secondo Persiani, «un intervento in questi terreni limiterebbe quantomeno il problema». Problema che è riconducibile con ogni probabilità non solo a questo ma a diversi motivi legati, più in generale, alla gestione del territorio cicostante. «Gli organi preposti - spiega Alberto Tori, gestore della pagina Facebook del Comitato paesano di Saltocchio e Gerico - non hanno mai risolto il problema anche perché sono necessari dei lavori sia di pulizia che di ampliamento delle fosse altrimenti l’acqua non ce la fa a fuoriuscire regolarmente. Alcuni interventi a Saltocchio sono stati fatti, questo va detto, ma non in questa parte del paese e il rischio che le case si allaghino c’è tutte le volte che piove». Secondo Persiani, a contribuire al peggioramento del deflusso delle acque piovane c’è stato anche l’abbandono dei terreni da parte degli agricoltori. «Nessuno pulisce più le fosse - spiega - servono più controlli e un intervento del consorzio di bonifica. Poi un lavoro del Comune per la deviazione delle acque o dal lato destro, verso il condotto pubblico oppure su

quello sinistro, di lato al salumificio Pecchia». Ma anche sulla competenza comunale la questione è intricata perché, essendo questi terreni in una zona di confine tra il Comune di Lucca e quello di Capannori è difficile capire chi se ne debba occupare. E a chi ci si debba rivolgere.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro