Quotidiani locali

Un sindaco a guidare la corsa elettorale di “Noi con l’Italia”

È Pifferi, eletto a Camporgiano col centrosinistra  In lizza anche Lombardi, Rontani, Bonuccelli e Rugani

LUCCA. «Sono stato formato politicamente alla scuola di De Gasperi che si rifaceva a sani principi morali e civili, verso i quali ho sempre prestato fede. La mia impostazione in campo politico rimane dunque moderata, pur essendo stato eletto sindaco col sostegno di una lista civica che appoggiava il centrosinistra». Mette subito le mani avanti Francesco Pifferi Guasparini, primo cittadino del Comune di Camporgiano, eletto per il secondo mandato nel 2014, a margine dell’incontro di ieri per ufficializzare la propria candidatura alla Camera dei deputati con la lista di centrodestra “Noi con l’Italia Udc”.

«La mia esperienza politica, spiega, parte nel 1995 nelle file democristiane di Franco Fanucchi, col quale iniziai il percorso con Rinnovamento Italiano, prima di confluire nella Margherita, partito con cui mi presentai alle politiche del 2006. Da allora non ho più avuto tessere, ma ho sempre lavorato per il bene comune, ascoltando la voce della gente e cercando di venire incontro alle esigenze dei cittadini, rifuggendo ogni elemento di radicalizzazione. Bisogna avere rispetto delle istituzioni, aggiunge, e lavorare per costruire una politica che sia in grado di soddisfare i bisogni della società. Per questo ho deciso di mettere la mia esperienza al servizio di una lista civica nella quale credo fermamente, sperando di poter aiutare gli italiani a superare una fase politica deludente e sostanzialmente priva di contenuti concreti».

Con questi presupposti prende il via ufficialmente la campagna elettorale del candidato Francesco Pifferi, già consigliere regionale, assessore provinciale e presidente dell’Unione Comuni della Garfagnana. All’incontro, coordinato da Fabrizio Santi, ha partecipato Alessia Lombardi, altra candidata alla Camera, il capogruppo Udc in consiglio comunale a Capannori Paolo Rontani e il responsabile amministrativo Udc nazionale Riccardo Bonuccelli. Assente per motivi familiari Michela Rugani, in corsa per il Senato.

«Non siamo la cosiddetta quarta gamba - tengono a precisare –, ma un’identità propria che, sebbene appoggi la linea di centrodestra, mantiene la propria individualità, come testimoniano i dieci punti del programma elettorale, indirizzatoalla crescita e allo sviluppo dell’Italia, per un futuro basato sulla sicurezza e sulla vivibilità sotto ogni aspetto, tenendo in considerazione temi importanti come la famiglia, la scuola, l’occupazione e il sistema fiscale».

Quindi massima attenzione alla riforma del sistema tributario che vada a favore dei cittadini e delle imprese e un’adeguata riorganizzazione della macchina statale con tagli agli sprechi, la chiusura di Equitalia e l’azzeramento della legge Fornero.

E poi una migliore offerta scolastica con il progressivo azzeramento del precariato e nuovi progetti per cultura, turismo e tutela dell’ambiente.

No

alle politiche di austerità, ma uno Stato in grado di controllare flussi immigratori con leggi che tengano conto della tranquillità e della sicurezza dei cittadini che possano essere rassicurati anche dalla presenza dei poliziotti di quartiere.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro