Quotidiani locali

«Anche mettere un fiore è pericoloso»

Protesta al cimitero di Marlia: il pavimento è rovinato, e per i loculi in alto è rischioso usare la scala»

CAPANNORI. Per mettere un fiore nella tomba del padre, nel cimitero nuovo di Marlia, tutte le volte rischia di cadere dalla scala. Ci deve salire per forza se vuole raggiungere il loculo, ma non può farlo in sicurezza perché, proprio in prossimità dello stesso, una decina di mattonelle del pavimento sono “saltate”. Un problema che, stando a quanto dichiara la signora Anna Filippi, si è verificato diversi mesi fa e che ancora non è stato risolto.

Una transenna delimita la porzione di pavimento danneggiata ma per il resto non c’è nessuna informazione per gli utenti, né sui comportamenti da adottare, né ai tempi di riparazione. Tanto che la signora tutte le volte che fa visita al padre deve spostare la transenna, posizionare la scala e sperare che, una volta salita in cima, la regga senza pericolosi barcollamenti.

«Già a ottobre il pavimento era sconnesso – precisa Anna Filippi – sono passati tre mesi e ancora nessuno l’ha sistemato. Come si fa con la scala a salire? Il loculo del mio babbo è praticamente attaccato al soffitto quindi devo usare per forza la scala. E poi sono poche piastrelle ma si vede che più passa il tempo più si sta “gonfiando”. Cosa ci vorrà a metterle a posto? Ogni volta per me è un rischio». In effetti le piastrelle mancanti si trovano proprio di fronte alla tomba del padre della signora quindi per lei è impossibile trovare un’alternativa: o sale sulla scala, a suo rischio e pericolo, o altrimenti non può raggiungere il loculo.

«I problemi al cimitero poi sono anche altri – aggiunge Filippi – dal tetto ci sono infiltrazioni, il custode non c’è ed è sempre tutto aperto e senza controllo, quindi spesso i ladri portano
via vasi e rame. Insomma la situazione non è delle migliori e spero che il Comune intervenga per sistemare un po’ le cose. Ho pagato il loculo 1.700 euro e non mi sembra giusto poter mettere i fiori nella tomba di mio babbo senza rischiare di farmi male cadendo dalla scala». (f.s.)

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon