Quotidiani locali

Roger Waters in concerto sotto le Mura di Lucca: «Sarà uno show mozzafiato»

Per l’esibizione l’ex Pink Floyd ha scelto un mix fra tre produzioni visto finora solo in California. Dal 14 dicembre biglietti in vendita

LUCCA. Le Mura e “The Wall”, non solo un suggestivo gioco di parole tra la location dell’ex Balilla e l’album più famoso di Roger Waters, ex bassista, voce ed anima dei Pink Floyd, la superstar del maxi concerto dell’11 luglio 2018 sugli spalti delle Mura, che in inglese si traduce proprio con the wall. Sarà molto di più. Perché l’artista inglese farà soltanto tre date all’aperto la prossima estate (dopo quelle, già sold out, 70.000 biglietti, di Bologna e Milano ad aprile nei palazzetti): Londra (Hyde Park), Lucca e Roma (al Circo Massimo) per il tour “Us And Them”, titolo di “The Dark Side of the Moon”, celebratissimo album, il disco perfetto che ha venduto milioni di copie.

Roger Waters 'Us Them Tour' in Italia ad aprile 2018 Roger Waters ha annunciato che il suo tour "Us Them" farà tappa a Milano e Bologna quando il suo show sbarcherà in Europa nel 2018. L'artista suonerà al Mediolanum Forum (Assago - Milano) il 17 e 18 aprile e all'Unipol Arena (Casalecchio Bologna) il 21 e il 24 aprile - i concerti di Bologna avranno due configurazioni diverse: il 21 con parterre in piedi mentre il 24 con parterre numerato Lo show prevede canzoni tratte dai più grandi album dei Pink Floyd ("The Dark Side of The Moon", "The Wall", "Animals", "Wish You Were Here") più alcuni brani dal suo nuovo album campione d'incassi "Is This the Life We Really Want?"

L’anteprima italiana a Lucca (tre giorni dopo a Roma) a cui è bastato lo show dei Rolling Stones del 23 settembre scorso per fare entrare le Mura tra le più importanti arene rock al mondo. Inoltre a Lucca sarà una rappresentazione diversa, ovvero la mega produzione finora messa in scena solo a Città del Messico e al Desert Trip Festival in California dal genio creativo dei Pink Floyd.

Uno show di grande effetto, descritto come epocale, che darà molto spazio a «The Wall» ad «Animals» e «The dark side of the moon» e altri capolavori insieme ai brani del suo nuovo album “Is This The Life We Really Want?”, con una band di musicisti di altissimo livello ed effetti speciali visivi e sonori mai visti. Un “concertone” da 45.000 fan che richiamarà in “pellegrinaggio” pinkfloydiani di tutta Europa e per la data di Lucca potrebbe esserci anche Nick Mason (come nel 2006), batterista della leggendaria band britannica che ha rivoluzionato la musica rock.«Non escludo grandissimi colpi di scena» ha affermato il patron Mimmo D'Alessandro.

La conferenza stampa in Comune a...
La conferenza stampa in Comune a Lucca per presentare il concertone di Waters (Foto Fiorenzo Sernacchioli)

Il fascino di Lucca. Un ritorno, dopo l'esibizione di undici anni fa in piazza Napoleone, e che D’Alessandro avrebbe già voluto replicare nel 2013 (con The Wall per i 500 anni della cinta muraria) quando al cantautore e compositore londinese gli fu regalato un libro sulla città. «Ci andammo vicinissimi, ora ce l’abbiamo fatta - dice entusiasta D’Alessandro - è stato Waters a volere Lucca preferendola ad altre location italiane, affascinato anche dal collegamento tre le Mura e The Wall». Una scelta probabilmente dettata anche dal forte legame con l’Italia (ad Anzio è morto il padre durante la seconda guerra mondiale).

Scenografia. Un palco innovativo che riproduce la Battersea Power Station di Londra, tra ciminiere e il maiale volante che volerà sopra il pubblico, evocando la celebre copertina di Animals (un richiamo alla orwelliana Fattoria degli animali), ed un aereo da guerra che si schianterà contro il palcoscenico, oltre ad un sistema di amplificazione all’avanguardia che regalerà al pubblico una nuova esperienza di ascolto. «L'ho già visto a Desert Trip, uno spettacolo mozzafiato» ha detto il direttore artistico del festival.

Biglietti. Da 80 a 110 euro (per l'area Pit), la tribuna 90 e 110 euro, in vendita, per tutti, dalle 7 di giovedì 14 dicembre (anche al box office in piazza San Michele). Da lunedì 11 esclusiva su Virgin Radio, sponsor del concerto, dalle 9 di mattina, registrandosi sul sito.

Grande attesa. ll nome della star britannica circolava con insistenza negli ambienti da diverse settimane (anticipato da Il Tirreno nell’edizione del 10 ottobre) ma la sua partecipazione al Summer Festival è stata ufficializzata nella mattina del 5 dicembre da D'Alessandro a Palazzo Orsetti, affiancato dal sindaco Alessandro Tambellini e dall'assessore Stefano Ragghianti.

La nuova convenzione quinquennale ha reso possibili nuovi concerti sugli spalti dopo il successo dei Rolling Stones. «Vorrei rivedere una bella atmosfera come è stata con gli Stones, con la partecipazione di tutta la città - ha sottolineato Tambellini -. Eventi di questa portata creano qualche disagio, ma sono sopportabili visto il ritorno d’immagine e culturale per Lucca che è entrata nel gotha mondiale della musica».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista