Quotidiani locali

Vai alla pagina su Lavoro

L’Antica Valserchio si sposta e cresce

Un investimento da otto milioni di euro per un nuovo stabilimento (sempre a Castelnuovo) tre volte più grande

CASTELNUOVO GARFAGNANA. Otto milioni di investimento per la crescita di una eccellenza industriale a Castelnuovo. L’Antica Valserchio (ex Artes), nome di prestigio nel campo tessile e della moda che si identifica con la maglia Bertolani, è vicina alla presentazione del nuovo progetto industriale che vedrà lo spostamento dell’attuale azienda in un nuovo stabile, sempre a Castelnuovo, ovvero alla ex tintoria nella zona industriale.

Ad anticipare la notizia sono stati il sindaco Andrea Tagliasacchi e il dirigente dell’azienda Michele Langone, durante la presentazione di un nuovo percorso formativo nelle scuole superiori Isi Garfagnana che sarà proprio dedicato al tessile, all’abbigliamento e alla moda. È una notizia davvero positiva per tutto il territorio. Antica Valserchio è già adesso una importante azienda con ricadute occupazionali notevoli, specialmente sulle donne, e la notizia dell’ingrandimento dello stabilimento e di un investimento così importante (dalle potenziali ricadute anche sul mondo del lavoro) è un segnale in netta controtendenza al difficile momento economico generale. Circa 34 milioni di euro di fatturato, impiegando, solo a Castelnuovo, 70 dipendenti (con un indotto di 40 persone nel solo capoluogo garfagnino), muovendo oltretutto 300 persone in ambito pratese: questi i numeri dell’Antica Valserchio.

«Un investimento di 8 milioni di euro per costruire un’azienda moderna secondo i dettami del progetto governativo Industria 4.0 – spiega il Ceo Langone – principi che seguiamo non solo per i benefici fiscali che otterremo, ma anche per avere un’azienda dinamica ed efficiente. Il mercato della moda ha tempi sempre più rapidi e i prodotti vanno pensati e prodotti velocemente. Abbiamo pensato a un’azienda diversa e vogliamo farla a Castelnuovo. Il progetto iniziale prevedeva anche un’apertura al pubblico, per ora non siamo riusciti a inserire quest’investimento in questa fase iniziale, ma resta un obiettivo. Ma da subito saremo in grado di ospitare persone in azienda per una formazione continuativa». Dall’attuale stabilimento di 2500 metri quadrati, Antica Valserchio passa a ben 8mila metri.

Investimenti sono stati fatti anche sulla sede di Montale, ma ben diversi visto che lì l’azienda è in affitto, mentre a Castelnuovo ha acquistato. «Stiamo parlando di un’azienda che è un’eccellenza nei prodotti fatti a mano, non possiamo che essere estremamente soddisfatti di una operazione così importante – dice Tagliasacchi – è un investimento clamoroso dato anche il momento storico. Finora è stato tenuto un basso profilo, oramai è tutto pronto. Gli
ultimi atti saranno firmati l’8 gennaio e sono già iniziati i lavori di bonifica del tetto della vecchia tintoria».

Alcuni dei macchinari che si trovano nel vecchio stabilimento saranno poi passati all’Isi Garfagnana proprio per il percorso di studi che sarà attivo da settembre.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista