Quotidiani locali

In vendita su Internet gli arredi delle piscine

Centinaia di lettini, sdraio e ombrelloni piazzati sul sito “Subito.it” Si attende la convocazione di un’assemblea pubblica all’Accademico

BAGNI DI LUCCA. In vendita su Internet gli allestimenti e gli arredi delle piscine di Villa Ada, chiusa dai gestori il 30 settembre. Sul sito “Subito.it” si possono trovare in vendita centinaia di lettini, sedie, ombrelloni e persino le scalette per l'ingresso alle vasche natatorie.

È la conferma che la vecchia gestione non intende in alcun modo proseguire e la patata bollente rimane ora nelle mani dell’amministrazione comunale, dalla quale dipendenti, squadra di nuoto, frequentatori (anche per terapie) si attendono quanto meno la convocazione dell’incontro che sembrava dovesse essere organizzato entro il mese di ottobre al Teatro Accademico.

I genitori dei ragazzi che formavano la squadra (che si trova al momento non unita per le difficoltà organizzative e logistiche per raggiungere tutti insieme altri stabilimenti), le persone che frequentavano la piscina per cure riabilitative, i dipendenti e i lavoratori esterni che assicuravano servizi chiedono una risposta chiara sul destino della struttura. Una risposta oggettivamente non facile da dare, visto il costo elevato delle opere di risanamento e ristrutturazione di cui le strutture dell’impianto necessitano. Le casse comunali non danno grandi margini di manovra sul bilancio e tra l’altro rimane la questione della gestione. Chi prenderebbe poi in carico l’attività delle piscine, una volta rimesse a nuovo?

Si pone quindi anche il problema di un nuovo bando, visto che il precedente era andato deserto, nonostante le favorevoli condizioni proposte per il gestore. Una ipotesi parla di un bando in cui si potrebbe prevedere almeno una parte dei lavori a carico del gestore, a sconto canone (in questo caso la durata del contratto sarebbe assai lunga).

Altri però ipotizzano il tentativo di ottenere fondi da altri enti sovracomunali, magari con l’aiuto dei “santi in paradiso” spesso invocati dal
consigliere Claudio Gemignani. Preoccupa però il silenzio calato sulla questione che sta a cuore di tanta parte dei cittadini e non solo. Gli arredi in vendita si trovano al momento collocati in un fondo privato, nella centrale via Umberto I, alla Villa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista